SLAI Cobas Aeroporti Linate - Malpensa: "LE NOSTRE MOTIVAZIONI RIGUARDANTI L’ASSEMBLEA DEL 13 GENNAIO"

Anche noi come formazione sindacale siamo stati contattati per partecipare all’assemblea del 13 gennaio indetta dalle ore 7 alle 10, ma dopo una breve analisi abbiamo declinato l’invito in quanto sono venute a mancare da subito quei presupposti di serietà che devono caratterizzare queste manifestazioni.
  • Innanzitutto non abbiamo condiviso assolutamente l’orario della indizione dell’assemblea in quanto era evidente che per ovvi motivi  logistici, molti lavoratori di fatto erano impossibilitati a parteciparvi.
  • Abbiamo sollevato forti dubbi sul fatto che, guarda caso, appena terminate le festività Natalizie, si organizzasse un’assemblea di questo tipo per dare un segnale alle istituzioni, quando lo si poteva dare qualche” “giorno prima””. (se ne è parlato in reparto chi era presente lo sa)
  • Nonostante questo,in nome di una vera unità sindacale, sino alla serata del giorno 12, eravamo prontissimi a tornare sui nostri passi, e a parteciparvi, qualora ci fosse stata la disponibilità da parte degli organizzatori, di concedere una sorta di tutela nel caso i lavoratori esprimessero la volontà di “prolungare” l’assemblea.  Abbiamo “tastato il terreno” con alcuni degli organizzatori, e ci siamo resi conto che quanto chiesto non era fattibile.
  • Da qui la nostra decisione di non aderire, perché non ci piace fare delle sceneggiate “concordate” prendendo in giro i lavoratori!!!
  • Chi ci conosce (soprattutto a MXP) sa bene che noi ci siamo sempre  operati al massimo per gli interessi dei lavoratori, al contrario non vogliamo concedere pubblicità a chi cerca solo consensi.
  • Non è bello ricordarlo… ma a Fiumicino si sono perse le conte di quante assemblee spontanee si sono svolte, per non parlare di blocchi o scioperi bianchi… a Lin e Mxp invece una assemblea dalle ore 7 alle 10 e poi tutti di corsa a lavorare per recuperare i disagi causati dall’assemblea.. MA BRAVI!!
SIA  BEN CHIARO , che nonostante tutto, volutamente, non abbiamo esposto nessun comunicato con le nostre motivazioni prima del 13 gennaio, per quel senso di responsabilità che ci impedisce giustamente, di fare la guerra fra sindacati in un momento cosi delicato per tutti noi, e a chi ci chiedeva un parere sull’assemblea, abbiamo preferito non esporre le nostre opinioni negative pubblicamente, ma solo in modo informale per non dare il pretesto a pseudo-sindacati di strumentalizzare le nostre parole prima dell’assemblea in questione.
Dissentiamo ora però pubblicamente, verso quelle persone che avendo un peso sindacale molto superiore al nostro, DEVONO FARE MOLTO DI PIU’ e non  organizzare degli show “concordati” solo per far vedere ai molti, che si sta facendo qualcosa.
Pensiamo che mai come ora, si debbano intraprendere forme di lotta forti tutti insieme, come in altri aeroporti si stanno gia’ facendo da mesi, senza andare dietro ad interessi soprattutto politici.. Ma ci deve essere la volontà di tutti.
Concludiamo invitando i colleghi, a riflettere se ne vale la pena continuare ad appoggiare sindacalisti che sono ormai esterni al mondo del lavoro, iniziando seriamente a creare quell’unita di reparto che troppe volte è venuta a mancare, per creare quel fronte sindacale (ovvero senza usufruire di permessi sindacali esageratamente  regalati come caramelle o altro) che tutti noi meritiamo, un sindacato fatto di lavoratori non di sindacalisti!!!

I MOSTRI ESISTONO, MA SONO TROPPO POCHI PER FARE PAURA,FANNO MOLTA DI PIU’ PAURA GLI UOMINI SEMPRE DISPONIBILI AD ABBASSARE LA TESTA ED UBBIDIRE.

SLAI Cobas Aeroporti Linate - Malpensa