ATM Milano

SLAI Cobas EVA BUS - Ricorso Costituzione delle Rappresentanze Sindacali Unitarie nelle aziende esercenti pubblici servizi di trasporto - Autoferrotranvieri ed Internavigatori

PREMESSO CHE:

Il 10 Maggio abbiamo ricevuto comunicazione ufficiale dell’assegnazione dei seggi;

lo stesso 10 Maggio il ns. componente in commissione elettorale ha richiesto copia dei verbali della Commissione Elettorale e dei Seggi Elettorali;

sin dal suo insediamento la Commissione Elettorale è stata illegittimamente composta in prevalenza da componenti confederali non dipendenti di EAV BUS in violazione, tra altro, dell’Art. 6 Parte II Lettera B) dell’Accordo Nazionale di categoria del 28 Marzo 1996 e del punto 5 parte II dell’Accordo interconfederale del 20 Dicembre 1993;

alcuni gruppi omogenei sono stati predisposti e rimaneggiati ad hoc in violazione non solo delle inerenti normative elettorali ma del necessario principio di buonafede e correttezza indispensabile alla realizzazione di legittime e trasparenti modalità di voto. Ciò ha comportato una grave ed indebita manipolazione della volontà di voto espressa dai lavoratori a discapito della lista Slai cobas e ad indebito favoreggiamento di altre liste;

le date delle votazioni sono state definite precedentemente l’insediamento completo della stessa Commissione elettorale;  

la maggioranza della Commissione Elettorale rappresentata dai componenti dei sindacati confederali ha deliberato schede elettorali palesemente illegittime con chiara propaganda di voto ai sindacati confederali stessi;

la votazione degli RLS è avvenuta con liste separate dalla RSU in violazione del comma 5 Art. 1 Parte I Lettera B) e dell’Art. 3 Lettera C) dell’accordo nazionale del 28 Marzo 1996;
nel gruppo omogeneo n° 6 di Sorrento (esercizio) gli aventi diritto al voto - come risulta da tabulato aziendale - sono 94. Ciononostante la maggioranza della Commissione Elettorale ha indebitamente spostato a Ischia il voto di 24 lavoratori in forza a Sorrento.

Tale illegittima iniziativa ha turbato e modificato i risultati di voto anche tenendo conto del fatto che a Sorrento lo Slai Cobas ha ottenuto 21 voti di lista più 34 voti ottenuti ad Ischia per la sola lista Slai cobas RLS. Tenendo conto che, nel seggio di Ischia era mancante la lista Slai Cobas per la RSU, e che, sempre ad Ischia, vi è stata la evidente protesta dei lavoratori ingiustamente ivi “trasferiti” dai sindacati confederali all’evidente scopo di impedire la possibilità di seggio alla lista RSU Slai cobas presentata a Sorrento; protesta consistita in una moltitudine schede in cui i votanti scrivevano: “voto per Tripodi Vincenzo” lista Slai cobas non presente su questa scheda”;

la scorrettezza dei citati comportamenti è inoltre dimostrata dal rifiuto del presidente di seggio di Sorrento a verbalizzare dichiarazioni dello scrutatore di Slai cobas in ragione delle evidente e gravissime anomalie inerenti le operazioni di voto.

Il su denunciato comportamento ha impedito il corretto svolgimento delle elezioni RSU e delle RLS in generale, ed a Sorrento, e nuociuto in modo determinante alle liste Slai cobas. 

Nell’eccepire la illegittimità delle procedure e delle votazioni per le elezioni RSU/RLS sia nel merito che nel metodo effettuate in palese violazione degli accordi interconfederali e di categoria nonché delle espresse normative di legge in funzione di eventuali comportamenti fraudolenti e scientemente attuati in colpevole ed evidente malafede all’evidente scopo di favorire alcune liste partecipanti alle elezioni RSU/RSL a mero discapito di quelle presentate da Slai cobas, la qui rappresentata e denunciante organizzazione sindacale presenta

FORMALE RICORSO

richiedendo l’annullamento delle elezioni RSU/RLS presso la EAV BUS SRL.

Nel porgere distinti saluti si resta in attesa Vs. sollecito riscontro, preannunciando in mancanza e sin da ora ogni idonea azione a tutela della volontà di voto dei lavoratori nonché dei diritti del denunciante sindacato nonché eventuale azione risarcitoria del danno cagionato dai fatti tutti qui esposti e denunciati.

Pomigliano d’Arco, 14 Maggio 2010.

Coordinatore Provinciale Slai Cobas di Napoli