ATM Milano

SLAI Cobas Eav Bus: “Chi è causa del suo mal pianga se stesso”

Noi dello Slai Cobas eravamo “visionari” quando, da soli contro tutti, “vaneggiavamo” che la cessione del ramo gomma (dati, in quel modo “ingegnoso”, in pasto ai “lupi” della dirigenza Sepsa!) avrebbe portato peggioramenti normativi e salariali!

Eravamo “banali” quando, da soli contro tutti, sostenevamo che l'ingresso degli “schiavi part time”, a quelle condizioni, avrebbe alla lunga danneggiato anche gli anziani!

Eravamo “pazzi” quando, da soli contro tutti, esortavamo alla lotta per rivendicare miglioramenti economici (ad uguale lavoro uguale salario, per recuperare un po' di potere di acquisto della busta paga e contro lo scandalo degli stipendi d'oro, le consulenze ed i parametri regalati ad personam), nonché garanzie e tutele per il personale inidoneo!

Eravamo “fuori di testa” e dal mondo quando, da soli contro tutti, denunciavamo la questione morale con “l'inciucio” azienda/sindacati e che la “prostituzione sindacale” avrebbe portato tutti alla rovina!

Eravamo “folli” quando, da soli contro tutti, abbiamo lottato per avere “democratiche” elezioni RSU e “derisi” dopo la “sconfitta” preconfezionata a tavolino con mille imbrogli! (Ma hanno comunque dovuto sudare … ed ancora quella partita è aperta!
 
Eravamo “impopolari” quando, da soli contro tutti, accusavamo la falsità ed ambiguità di viscidi ed ambiziosi “loschi individui”, in eterno conflitto di interesse, responsabili aziendali ed al tempo stesso rappresentanti sindacali!

COLLEGA, è arrivato il tempo di pagare i loro “debiti clientelari” e noi tutti ne subiremo il conto salato! Ci stanno prendendo per i fondelli, con il potere che gli viene dato dall'80% di tessere dei lavoratori. Ora devono solo dar carta bianca all'azienda e non possono far altro che esibirsi da autori/attori in penose “operette” ed ingannevoli “sceneggiate napoletane”!

Oggi non ci consola affatto affermare che in passato l'avevamo predetto, contro gli abili “giullari di corte” col “furbesco” sorriso perennemente stampato sulle labbra, bravi unicamente a narcotizzare e vendere fumo ai lavoratori!

Sbagliare è umano… Perseverare è diabolico!!!

LAVORATORE:

Non credi sia arrivato il momento di rialzare la testa da tale “sudditanza sindacale” isolando questi “Bravi Signorotti”? (Siamo noi lavoratori le sole vittime dei loro “geniali compromessi” passati, presenti e futuri!)

Non credi sia arrivato il momento di rompere le catene di questa “servitù sindacale” dopo aver perso la dignità e visto il trattamento ignobile riservato agli “schiavi nuovi assunti”, la “deportazione degli ischitani”, la vicenda concorsi interni e la “farsa” seguita al blocco dello straordinario, ecc ecc?

Non credi sia arrivato il momento di troncare i fili di questi “abili burattinai”?
O vuoi ancora “diabolicamente” attendere per poi trastullarti col “teatrino” della ristrutturazione delle tabelle turni ed il relativo recupero di produttività, con annessi successivi festeggiamenti (ad Agnano con botti, fuochi e spumante) per l'ennesimo “bottino” portato a casa sulle spalle dei lavoratori?

Non pensi sia ora di riprenderti un briciolo di onorabilità?

Non pensi sia ora di dar vita ad un'alternativa seria democratica ed onesta?

Sorrento, 10 Ottobre 2010.

SLAI Cobas Eav Bus

Volantino in formato pdf