VIDEO: ESSELUNGA BIANDRATE - Gli immigrati si ribellano



RIBELLANO 200 IMMIGRATI dei magazzini ESSELUNGA di BIANDRATE (NO) e si iscrivono allo Slai Cobas. 4 settembre 2011_Novara_ I 200 immigrati delle cooperative dei magazzini Esselunga di Biandrate (NO) si sono ribellati. Giovedì scorso hanno bloccato i magazzini per alcune ore contro le trattenute in busta paga di alcune centinaia di euro operate dalle cooperative. Con la dichiarazione dei redditi (730) fatta con la UIL i lavoratori avevano chiesto gli arretrati 2008 e 2009 per i premi di produttività, gli straordinari, i turni e il lavoro notturno, ma in busta paga si sono ritrovati a dover pagare anzichè riscuotere. Con la lotta i lavoratori hanno costretto le cooperative di Biandrate a restituire subito il maltolto, dando a ciascuno un assegno di 600 euro. La maggioranza dei lavoratori ha dato la disdetta ai sindacati confederali e si è iscritta allo Slai Cobas. Ora i lavoratori hanno deciso di presentare una piattaforma sulle condizioni di lavoro, il salario, gli orari e i diritti. Quasi tutti i lavoratori sono asiatici (in maggioranza) e africani.