SOS per ESSELUNGA di BIANDRATE (NO): oggi alle 13 TUTTI al PRESIDIO. VOGLIONO LICENZIARE TUTTI

SOS a tutti i lavoratori, ai sindacati di base, ai compagni TUTTI ALL'ESSELUNGA di BIANDRATE OGGI alle ore 13 E' proseguito per tutta la notte lo sciopero e il presidio dei 200 lavoratori (quasi tutti immigrati)  del consorzio SAFRA al mega magazzino  centrale dell'ESSELUNGA di BIANDRATE (NO), ove lavorano oltre 1200 lavoratori, in grande maggioranza pakistani, indiani, nord e centr'africani. I lavoratori chiedono i più elementari diritti e di non essere trattati come bestie.

LO SCIOPERO E' INIZIATO IERI ALLE 12 PERCHE' IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO SAFRA, LONGO, SI RIFIUTA DI PARLARE CON LO SLAI COBAS IN QUANTO "NON FIRMATARIO DEL CONTRATTO NAZIONALE DELLA LOGISTICA TRASPORTI". QUESTO NONOSTANTE LA MAGGIORANZA DEI LAVORATORI SI SIA ISCRITTA ALLO SLAI COBAS. IERI SERA ALTRI 270 LAVORATORI HANNO DECISO DI SOSTENERE LA LOTTA E DI PASSARE CON LO SLAI COBAS.

IN SERATA SI E SPARSA LA VOCE CHE GLI SCIOPERANTI VERRANNO TUTTI LICENZIATI E NON POTRANNO PIU' ENTRARE ALL'ESSELUNGA. LO SCIOPERO E IL PRESIDIO CONTINUANO. IL PROSSIMO APPUNTAMENTO E' PER OGGI ALLE ORE 13 DAVANTI ALL'ESSELUNGA DI BIANDRATE (NO).

L'Esselunga di Biandrate si trova a 500 metri dall'uscita BIANDRATE dell'autostrada MILANO-TORINO. Lo Slai Cobas fa appello a tutti i lavoratori e ai compagni disponibili ad essere presenti oggi a questa importantissima lotta per i diritti dei lavoratori vergognosamente calpestati.

BIANDRTE, 9 settembre 2011

Lo Slai Cobas e i delegati dei lavoratori in sciopero
3356643651 3333368603

UN PRIMO VIDEO DI IERI SU
" target="_blank" style="font-family: arial, sans-serif; text-decoration: none">