MAFIA all'Alfa Romeo di Arese. ANCORA UN GRAVE SABOTAGGIO alla SEDE dello SLAI COBAS

COMUNICATO

MAFIA all'Alfa Romeo di Arese. ANCORA UN GRAVE SABOTAGGIO alla SEDE dello SLAI COBAS ! Ieri pomeriggio gli operai della centrale termica, terminato il lavoro di ripristino del cavo da 20mila volt che era stato tranciato una settimana fa sopra la sede del CdF e dello Slai Cobas, sono entrati nella gabina elettrica per attaccare il cavo ma hanno scoperto che la gabina era stata letteralmente svuotata di tutto. Sono stati rubati molti quintali di materiale tra cavi e sbarre di rame. La gabina elettrica, situata in un seminterrato al n°4 della spina EST, a circa 50 metri dalla sede dello Slai Cobas, è composta da 3 locali; è stata forzata la porta interna e, da dentro, sono state aperte le porte esterne che danno sul viale che dalla sede dello Slai Cobas porta alla portineria Est.
Dopo che, una settimana fa, fu tranciato il cavo da 20mila volt, la gabina fu controllata dagli operai della Centrale Termica, e lo stesso nei giorni seguenti fino a 2 giorni fa, e tutto era a posto. Per portar via quintali di materiale occorrono molte persone e automezzi. Attualmente, dopo il licenziamento – 19 mesi fa – dei lavoratori di Innova Service, diciotto dei quali svolgevano lavoro di guardianìa, le portinerie sono gestite dalla FIAT (Sirio) e dall'IVRI (Benetton, famiglia AGNELLI, e altri). Con questo nuovo gravissimo sabotaggio la sede dello Slai Cobas rimane -chissà fino a quando- senza corrente elettrica. Domani sarà visibile un video su youtube.


Se Lorsignori persano di intimidirci SAPPIANO CHE SI SBAGLIANO.
BASTA CON SPECULAZIONI E MAFIE ! LAVORO SUBITO ad ARESE per i LICENZIATI di INNOVA SERVICE, sostituiti nell'area ALFA da lavoratori precari, sottopagati e senza diritti ! LAVORO PER I CASSINTEGRATI FIAT E I GIOVANI DISOCCUPATI DELLA ZONA ! Alleghiamo qui sotto il comunicato della settimana scorsa sul precedente sabotaggio.

Arese, 29 settembre 2012
Slai Cobas Alfa Romeo