Busto, SENTENZA processo Coopital-Slai Cobas. ASSOLTI Corrado e Renato

Busto, SENTENZA processo Coopital-Slai Cobas.

ASSOLTI Corrado e Renato

 

 

Il PM aveva chiesto 7 mesi di carcere.

Il giudice del Tribunale di Busto Arsizio dott.ssa Piera Bossi ha oggi assolto Corrado Delledonne e Renato Parimbelli al termine del processo per uno sciopero con presidio del luglio 2011 dei lavoratori, dello Slai Cobas, della cooperativa Coopital del sito Bennet di Origgio.

Il PM, sempre oggi, aveva chiesto la condanna di entrambi a 7 mesi di carcere.

L’avv. Mirko Mazzali, difensore degli imputati, ha chiesto l’assoluzione.

L’accusa era quella di:

1_ aver “organizzato e promosso senza averne dato avviso almeno tre giorni prima al Questore competente, un presidio” il giorno 5 luglio 2011;

2_ “perché in concorso tra loro e con altri manifestanti … con violenza consistita nel presidiare tutte le entrate dei magazzini BENNET siti in via Lainate ad Origgio…

Prima della sentenza Renato e Corrado hanno esposto al giudice le loro ragioni:

1_ Lo sciopero fu organizzato dagli operai delle cooperative della Bennet; Corrado e Renato (coordinatori provinciali dello Slai Cobas), con una delegazione di operai licenziati di Innova Service dell’Alfa di Arese, parteciparono per solidarietà al presidio;

2_non ci fu alcuna violenza, ci fu una lotta sindacale con sciopero e presidio al quale aderirono tutti i lavoratori del sito, quasi tutti iscritti allo Slai Cobas.

Il 5 luglio 2011 tutti i lavoratori delle tre cooperative del sito Bennet di Origgio (VA), a nord di Lainate e dell’Alfa Romeo di Arese, scioperarono per 4 ore con presidio delle portinerie in solidarietà con i lavoratori della cooperativa COOPITAL.

Questi lavoratori chiedevano di avere le stesse condizioni economico normative dei lavoratori delle altre cooperative Bennet di Origgio e Turate.

Dopo qualche mese la Bennet sostituì la Coopital con un’altra cooperativa.

Le illegalità antisindacali della Coopital sono state certificate negli ultimi 2 anni dal Tribunale del lavoro di Milano che ha condannato numerose volte la stessa Coopital a pagare a molti operai di Origgio decine di migliaia di euro di arretrati a testa.

07SET2015