SLAI Cobas Regione Lombardia - ELEZIONI RSU 19-22 NOVEMBRE 2007

GLI ALTRI TI PROMETTONO LA LUNA PER UN VOTO…

…per poi farsi gli affari loro per 3 anni, firmando accordi e contratti senza mai consultarti; o, peggio, nei rari casi di consultazione, facendo come se non ci fossi.

 

Lo SLAI Cobas ti consente di organizzarti per rivendicare condizioni di lavoro migliori e difendere i tuoi diritti, sempre più attaccati dall’arroganza dell’amministrazione.

I candidati della lista SLAI Cobas sono lavoratrici e lavoratori come te, non funzionari delle burocrazie sindacali e arrivisti che si presentano per un tornaconto personale.

Rifletti un momento: se non ci fossimo noi chi prenderebbe le tue difese? Avresti ottenuto quel poco che hai, senza il nostro apporto al tavolo delle trattative? Basterebbe partecipare ad una fase della trattativa per vedere il servilismo dei confederali, l’incoerenza della Csa (che parla bene, ma razzola male, visto che poi firma più o meno tutto) e dell’SDL (in occasione dei due ultimi contratti integrativi, nel primo hanno votato con CGIL,CISL, UIL e nel secondo hanno offerto “la gomma di scorta” ai confederali, con una mozione votata insieme e subito dopo elusa da CGIL, CISL e UIL).

Quelle/i di noi che contribuirai ad eleggere con il TUO VOTO saranno i portavoce, nell’RSU e nelle trattative con l’amministrazione, delle tue lotte:

CONTRO le esternalizzazioni degli uffici regionali e la svendita dei servizi ai privati, PER la costruzione di un coordinamento delle RSU del sistema regionale,

PER contratti integrativi che migliorino le condizioni economiche di tutte e tutti (es. passaggi di categoria orizzontali ogni due anni), senza privilegi per i soliti “amici degli amici”;

CONTRO il precariato, comunque camuffato e nascosto: stabilizzazione di tutte/i

CONTRO “meritocrazia” e pagelline: a pari lavoro pari salario!

CONTRO questo sistema regionale che ha allargato a dismisura la categoria dei quadri e che ha così ridotto la quantità economica a disposizione di tutte le categorie;

PER il passaggio automatico in “B” di TUTTE/I lavoratrici e lavoratori in “A”;

PER la difesa dei diritti sul lavoro, contro l’arbitrio dell’amministrazione su fruizione delle ferie, permessi per salute, telelavoro, assistenza ai disabili, …

PER il passaggio di tutti i D5 in D6;

PER la tutela della salute negli uffici e il rinnovo degli RLS;

PER l’immediato ripristino dell’integrazione del TFS, riapplicando la L 38/76,

PER l’agibilità e la democrazia sindacale.

 

I delegati eletti nella lista SLAI Cobas si batteranno per una RSU nuovamente protagonista , non condizionata dalle Confederazioni, della contrattazione e dell’iniziativa sindacale in Regione, abbattendo l’attuale strapotere dei vari “bonzi” sindacali dei confederali.

 

VOTA e FAI VOTARE i canditati SLAI COBAS

AUTO-ORGANÍZZATI con lo SLAI COBAS


LISTA n. 7

SLAI Cobas

1) Aldo MILANI                              DG Istruzione

2) Antonio MANTOVAN                 DG Industria

3) Arturo PINOTTI                           DG Agricoltura

4) Daniele PACE                               STER Como

5) Gabriella COSSETA                     DG Agricoltura

6) Gabriella DE FILIPPO  DGAgricoltura  (indipendente)   

7) Giuseppe BONALUMI                 STER Lecco

8) Ivana VITALE                               DG Commercio

9) Marcello PERUCCA                     DG Agricoltura

10) Marco SACCHI                          DG Sanità

11) Marco ZIGHETTI                        DG Istruzione

12) Maurizio UNCINI                        DG Reti

13) Paolo NANNI                              STER Monza

14) Renza RHO                                  DG Organizzazione

15) Sonia CORTESI                           DG Protezione civile

 

Ricordiamo a tutti che l’organizzazione Slai Cobas ha messo a disposizione il proprio avvocato per le vertenze: * mancato passaggio dei D5 a D6 , * questioni ferie e malattie; che i nostri due compagni che si sono alternati nell’esecutivo RSU (Aldo Milani e Arturo Pinotti) sono finiti in commissione disciplinare: il primo perché si è rifiutato di siglare una scheda dove l’Amministrazione cercava di imporre l’utilizzo delle ore per l’attività sindacale in maniera arbitraria contravvenendo alle norme stabilite sulle relazioni sindacali;  il secondo,  perché non si è docilmente fatto aggredire da più guardie con relativo cane lupo al seguito: SARA’ QUESTO UN CASO, OPPURE LA CONFERMA DI UN ATTEGGIAMENTO ANTISINDACALE CONTRO CHI NON ACCETTA L’ARROGANZA DELL’AMMINISTRAZIONE?

 

Come si vota:

si possono dare due preferenze della stessa lista, non si possono votare delegati di liste diverse, non si può votare un simbolo e dare la preferenza al candidato di un'altra lista. Per sicurezza barrate il simbolo dello SLAI COBAS e indicati due candidati della stessa lista