Lettera aperta: Immigrazione - Pensione e TFR a chi?

Lettera aperta: Immigrazione - Pensione e TFR a chi?

Vi chiedo di far girare la mia presa di posizione per denunciare una nuova situazione che si è creata con questo governo in merito all'immigrazione.

Mentre il Papa stravolge il problema puntando sulla «sacralità della famiglia», il governo ha pensato bene di moltiplicare le pratiche con la «nuova» procedura del permesso di soggiorno da richiedere in Posta, questo per aumentare i balzelli ed allontanare anche quei migranti che hanno i requisiti o la volontà per richiederlo.

Mi è arrivata in posta elettronica la presa di posizione della consulta del comune di Pioltello, che allego all’articolo. Mi sembra una denuncia chiara e precisa dell’agire di questo governo che ha messo in atto questa strategia, mistificandola e nascondendola …

Infatti, gli immigranti, con la loro manodopera producono ricchezza per l’Italia, e sono doppiamente sfruttati nei luoghi di lavoro. Da notare che il comune di Pioltello (leggi allegato pdf), ha un’amministrazione di sinistra, e prende una netta posizione contro l’agire di questo governo!

 

Non penso  che qualche migrante possa parlare /interessare  quanto in oggetto!

Purtroppo questo svela che siamo dei «privilegiati».

 

Giovanni

SLAI Cobas

Cologno Monzese