SANITA'

SLAI Cobas Perugia - CRISI ECONOMICA?...ANCORA DIRIGENTI(PROFESSIONI SANITARIE) ALL'AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA!

L'applicazione della legge 251 del 2000 che ha previsto, tra le altre cose, l'istituzione del dipartimento delle professioni sanitarie (DPS) come struttura organizzativa e dirigente per il personale infermieristico, ostetrico, tecnico e riabilitativo.
All'azienda ospedaliera di Perugia, in seguito all'accordo tra alcune organizzazioni sindacali e la direzione aziendale, si è convenuto di predisporre una nuova struttura organizzativa delle professioni sanitarie che prevede l'istituzione di ulteriori posizioni organizzative a fronte delle 45 già esistenti.
Ad ogni posizione organizzativa corrisponde? una indennità. Molte delle indennità sono state riviste ed incrementate.

Abbiamo sempre sostenuto che la legge 251/ 00 ,frutto della lunga battaglia della federazione dei collegi IPASVI, è una norma molto importante che permette alle professioni sanitarie di svolgere un ruolo attivo nell'organizzazione e direzione del personale sanitario che vi afferisce.

Riteniamo altresì importante che si rispetti la proporzione tra il numero dei professionisti sanitari previsti dalla dotazione organica ed il numero delle posizioni organizzative che hanno il compito di dirigere e coordinare.

Solo a fronte di un incremento significativo della dotazione organica(che noi auspichiamo) si puo' prendere in considerazione l'ipotesi di un aumento delle posizioni organizzative. Inoltre la nuova struttura dirigente è estremamente frammentata cosa che va a scapito della efficienza organizzativa.

Questo non è tutto. La legge 133/08 precisa all'articolo 74 che è necessaria una riduzione degli assetti organizzativi degli uffici dirigenziali in misura del 15-20 %.
Abbiamo sentito il dovere, di fronte a questa scelta che consideriamo profondamente sbagliata, di inoltrare una missiva sia all'Assessore alla Sanità della regione dell'Umbria sia al Ministro della Funzione Pubblica, chiedendo che se si ritiene opportuno derogare alla legge 133/08 questo lo si faccia assumendo personale sanitario, soprattutto infermieristico, la cui carenza è testimoniata dalle ore di lavoro? straordinarie che sono state necessarie anche nell'anno in corso per assicurare la continuità assistenziale.

SLAI – COBAS? PERUGIA
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.