SANITA'

"Giullari di Regime" - SLAI COBAS sanità Lodi

Il 16 maggio 2009 alcuni sindacati (cisl, uil, confsal ecc.) in pieno accordo col governo xenofobo e fascista interessato a farsi campagna elettorale, firmarono l'accordo per rinnovare il contratto del pubblico impiego. Questo accordo prevedeva l'incremento a livello economico di 72 euro invece dei 120 previsti come adeguamento dei salari all'inflazione programmata , come sancito dal già penoso accordo del 1993, rimetteva in discussione il periodo del prossimo rinnovo contrattuale allungando i tempi della parte economica   portandolo a tre anni anzichè due. Legava gli incrementi salariali  all' indice  dell'' inflazione europea  depurandoli dall' andamento dei prezzi dei costi energetici. La cosa più grave  è che spostava  gli incrementi salariali  verso la meritocrazia legandoli sempre più alle  famose pagelline di valutazione. Di fronte a tutto questo la CGIL insorse (forse perchè esclusa dal tavolo delle trattative) e chiamò i lavoratori a votare contro tale accordo. Ora dopo due mesi la stessa CGIL firma per 20 euro in più, 92 euro anziché 72 e per qualche piccola concessione legata alle assenze dal lavoro, lasciando di fatto in piedi tutto l'impianto della riforma Brunetta. Come mai questi “paladini” della difesa dei diritti dei lavoratori hanno firmato? Solo per 20 euro in più o come dicono loro perché hanno stabilizzato i precari? (gente che anche per colpa loro si trova in questa situazione da anni). Per qualche stabilità sempre nuovi precari vengono assunti quotidianamente, per non parlare delle esternalizzazioni di interi reparti o servizi. La verità è che si sono sentiti riammessi a corte e non hanno esitato a vendere ancora una volta i lavoratori.

Rispondiamo a tutto questo boicottando le assemblee di consultazione indette da questi furfanti sapendo che è un'ulteriore truffa .

Loro hanno già firmato  !!!!!!!!!!!!

SLAI COBAS sanità Lodi