SANITA'

CONTRO L’ATTACCO ALLA SANITÀ PUBBLICA

Per anni le pazienti dell'R.S.A. di Codogno, l'ex ospedale psichiatrico, hanno vissuto in condizioni pietose, per anni hanno avuto a loro disposizione una struttura non adatta alle loro esigenze. Ora che si stanziano soldi per ristrutturare l'R.S.A., fondi che potrebbero permettere loro di vivere dignitosamente, vengono invece trasferite al Fatebenfratelli di S. Colombano al Lambro, una struttura privata.
L'A.S.L  ora vuole liberarsi di loro come di una merce scomoda, con il chiaro intento di cedere un domani la struttura a un privato.
Dopo avere usato per anni i lavoratori precari e interinali dell'R.S.A. ora l’A.S.L. li lascia a casa  togliendo loro il lavoro e buttandoli in mezzo a una strada.
Con l'attacco all'R.S.A. comincia l'attacco a quello che resta del sistema sanitario ancora pubblico, l'obbiettivo è quello di lasciarci solamente le strutture di primo soccorso: il cosiddetto “ospedale per i poveri”.
Non diamo ascolto a chi ci dice di stare calmi e di non preoccuparci.

Lo SLAI COBAS indice per sabato 21/11/2009 dalle ore 14.00 un presidio davanti all'R.S.A. di Codogno per dire no alla privatizzazione dell'R.S.A. e per ribadire un no al licenziamento dei 12 lavoratori.

Lo SLAICOBAS chiama i lavoratori e i cittadini a mobilitarsi contro il decisionismo dei dirigenti dell'A.S.L. a difesa della Sanità pubblica, contro la privatizzazione dell'R.S.A. e contro i licenziamenti dei 12 lavoratori dell'R.S.A. di Codogno.

SLAI COBAS SANITÀ DI LODI
                                                                                                     
Sindacato dei Lavoratori Autorganizzati Intercategoriale