SANITA'

VENERDI' 2 APRILE DALLE ORE 10,00 ALLE 12,00 ASSEMBLEA RETRIBUITA DELLE LAVORATRICI VITA SERENA

Dopo anni di lavoro vivere con l’incertezza del posto di lavoro non è piacevole per nessuno!

Il personale in servizio nei reparti dell’ospedale  Mangiagalli  e Policlinico,  dell’agenzia Interinale “Vita Serena”,  devono sentirsi  più precari di quello che sono :  
la Fondazione ha deciso di indire i concorsi per O.S.S. con il rischio che qualche operatrice/operatore  non superi il concorso e resti senza lavoro.   E’ inaccettabile che persone con anzianità di servizio decennale possano rischiare di subire questo trattamento !
Come se non bastasse il ricorso presentato da altre aziende prestatrice d’opera ,  rende incerta la permanenza della stessa agenzia con sui sono assunte/ti attualmente le 109 persone presso la clinica Mangiagalli e il Policlinico.

La precarietà del posto di lavoro preoccupa  i giovani ma anche i meno giovani,  e siccome siamo tutti coinvolti insieme dobbiamo rispondere con decisione e con iniziative forti.
Questa situazione di precarietà sta  creando, nei reparti della Fondazione, autoritarismo e  vessazioni:

sono  sempre più frequenti le  minacce delle capo sala e dei responsabili nei confronti di tutti gli operatori e operatrici, assunti in pianta stabile dalla Fondazione Mangiagali-Policlinico, e con maggior solerzia nei confronti delle  operatrici/ri interinale dell’agenzia.
La riforma del  pubblico impiego, ultima quella voluta dal governo Berlusconi e Brunetta,  metterà inginocchio tutti i lavoratori!

saranno  tempi  di bassi salari e di aumento dei carichi di  lavoro,
umiliazioni e antipatiche valutazioni individuali (pagelline),  ci aspettano se non riusciamo a reagire;  precariato e insicurezza sociale  aumenta per i lavoratori di domani, giovani e meno giovani.
Le lavoratrici e i lavoratori interinali sono state le cavie di questa trasformazione dobbiamo reagire tutti insieme e con forza!

•    Facciamo sentire la nostra voce alla dirigenza della Fondazione Mangiagalli-Policlinico.
•    Manifestiamo la nostra contrarietà alla Regione Lombardia manifestando sotto le finistre dell’assessorato, in via Pola.
•    Creiamo un fronte unico di lavoratori interinali e lavoratori pubblici, contro le   manovre occulte delle capo sala, per l’assunzione di tutti il personale interinale presso la Fondazione,   
•    mobilitiamoci contro la riforma Brunetta del Pubblico  Impiego.

L’ASSEMBLEA E RETRIBUITA E NESSUN RESPONSABILE PUO’ IMPEDIRVI DI PARTECIAPRE SI TERRA’   PRESSO IL PADIGLIONE MONETA. 

SLAI COBAS AG. INT. VITA SERENA