SANITA'

SLAI Cobas A.O. SALVINI

SOLO UN DIAMANTE E’ PER SEMPRE!

NON I SOLDI DI FORMIGONI E DI CGIL-CISL-UIL-FIALS-FSI!

Che ci sia una emergenza salariale nel pubblico impiego e fra tutti i lavoratori dipendenti è ormai cosa risaputa, perché la notizia  è sulle prime pagine dei giornali e delle trasmissioni televisive.

Quello che non si sa, e non si vuol far capire ai lavoratori, è che questi quattro soldi ce li danno ma bisogna  lavorare di più.

Il quattro di dicembre del 2007 in regione Lombardia è stato firmato un accordo che va in questa direzione ed è stato venduto da Sciur Formigoni e dai soliti sindacalisti di professione come un buon accordo o addirittura come un accordo storico,. che porterebbe ad aumenti salariali del 50% in più  del contratto nazionale.

FALSO!!!

L’ accordo firmato riguarda le risorse aggiuntive regionali(RAR) PER IL 2008,( che non ha niente a che vedere con l’ aumento in paga base previsto dal contratto nazionale che difende tutti i lavoratori della sanità  e che rimane per sempre), che vengono distribuite attraverso progetti sulla produttività e sul miglioramento dei servizi,come per il 2007.

Questo significa che i soldi li prendiamo solo se raggiungiamo il progetto, e non tutti, ma in percentuale  al raggiungimento dell’ obiettivo e con criteri di valutazione come la pagellina.

L’ accordo Prevede l’ inserimento pieno della figura dell’OSS nei piani di assistenza come supporto attivo dell’ infermiere. Tradotto: significa lavorare di più e prendere di meno.

Le RAR, devono essere tenute distinte dai fondi aziendali e non possono incrementare i fondi in modo stabile.     Tradotto: vuol dire che quest’ anno ci sono i soldi, ma non fatevi illusioni per l’ anno prossimo e soprattutto non illudetevi per sempre e non fatevi illusioni di costituire un fondo a parte.

Dal 2008  le RAR sono riparametrate per livello e non più uguali per tutti.

LAVORATORI!!!

La regione Lombardia ha il bilancio della sanità  in pareggio da cinque anni, grazie ai sacrifici dei lavoratori e dei cittadini.

E’ il momento di chiedere tutti insieme che la cifra prevista dall’accordo riparametrata  per livello venga trasformata in una 14° mensilità.

 Trasformiamo la negatività dell’ accordo  in qualcosa di positivo per tutti i lavoratori della sanità.

 

DELEGATI RSU

SLAI-COBAS A.O. SALVINI.