SLAI Cobas Nazionale

SEVEL E FIRMATARI
PROMUOVONO LA DISPARITÀ TURNISTICA


L’ulteriore estensione della turnazione settimanale e le modalità gestionali quotidiane della
produzione evidenziano la persistente arroganza dei responsabili aziendali e la sudditanza dei
firmatari.
Alle reticenze aziendali sui prossimi piani industriali e relativi investimenti in Sevel e nel
resto degli stabilimenti italiani, i firmatari, ancora folgorati dalla validità del ccsl, replicano
rinfacciandosi spudoratamente presunti meriti, dimenticando le responsabilità del
peggioramento delle condizioni lavorative e diseguaglianze vigenti, sperando in futuri tavoli
tecnici e governativi.
L’avvio della singolare modalità a 18 turni continuerà ad alimentare inaccetabili differenze
salariali, ricatti e notevoli ripercussioni sulle condizioni psico-fisiche per ulteriore riduzione
dei tempi di riposo dopo il taglio della pausa quotidiana del 2015.
Il bonus economico, subordinato alla presenza del sabato pomeridiano e/o della domenica
notte, resta un temporaneo specchietto per le allodole, di esclusiva convenienza aziendale,
considerati i pesanti risvolti sulla conciliazione dei tempi vita/lavoro per operai e familiari.
Il Coordinamento SLAI Cobas di Chieti continua la mobilitazione per
l’introduzione di 4 turni a rotazione settimanale da 6 ore per 6 giorni a
parità di salario che eliminerebbero disparità e favoritismi , garantendo i
necessari tempi di recupero psico-fisico, la stabilità dei precari presenti ed
un considerevole incremento occupazionale.

SCIOPERO
SABATO 8 MAGGIO
SABATO 15 MAGGIO
DALLE 18:15 ALLE 22:15

4 maggio 2021                 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.