SLAI Cobas Nazionale

ALLA SEVEL DI ATESSA: STRAORDINARIO

 PRODUZIONE... LA SOLITA OCCUPAZIONE

 Il 28 gennaio 2016 con ennesimo bollettino straordinario mensile,la direzione ha unilateralmente comunicato il ricorso ad ulteriori 4 turni di lavoro straordinario,senza fornirne numeri e precisazioni al riguardo.
I dati sul presunto assenteismo come quelli occupazionali restano riservati e non accessibili agli estranei le commissioni da ccsl inventate.
Continua la anomala modalità di concessione di par individuali infrasettimanali subordinati alla presenza straordinaria del sabato o della domenica per le maestranze in evidente difficoltà di recupero psico-fisico.
E' altresi poco trasparente la gestione occupazionale con il ricorso a numerosi operai in distacco da stabilimenti,definiti modello probabilmente solo mediatico,in continua diffoltà produttiva.
Nonostante le numerose criticità,anomalie gestionali e le frequenti ritorsioni con ingiustificati spostamenti e contestazioni disciplinari, i confaziendali impotenti da ccsl tacciono,le istituzioni pubbliche garanti e concessionarie di infrastrutture e convenzioni nei trasporti continuano a balbettare in merito alla mancata redistribuzione della ricchezza prodotta sul territorio

Pertanto per i seguenti motivi:

 - Introduzione terzo turno da 40 ore settimanali a rotazione.

- Assunzione nuovi lavoratori/ci.

- Riconoscimento strutturale in paga base delle quote premio 2015.

 INDICIAMO

 LO SCIOPERO DEI TURNI STRAORDINARI 

 6-14-20-27 febbraio 2016.

 SLAI Cobas Coordinamento provinciale di Chieti

Sevel, sindacati: «troppo stress, ripristinare 40 minuti di pausa» quotidiano  on line di Abruzzo