626 Sicurezza e Salute Lavoro

Libro unico del lavoro: Esclusi gli enti pubblici economici

Il Ministero del lavoro risponde all'istanza di interpello della FICEI, Federazione Italiana dei Consorzi ed Enti di Industrializzazione per chiarimenti sull'ambito di applicazione delle disposizioni in materia di Libro Unico del Lavoro, in particolare in merito ai consorzi che hanno natura di enti pubblici economici.

Gli Enti pubblici economici non sono menzionati nella normativa sul Libro Unico, al quale è tenuto esclusivamente “il datore di lavoro privato, con la sola esclusione del datore di lavoro domestico”, escludendo ogni altro soggetto giuridico.

Pertanto la categoria degli enti pubblici economici, di cui fanno parte i Consorzi in questione, è da esclusa dalla disciplina in materia di Libro Unico del Lavoro.

Il Ministero non esclude che tali Enti possano adottare modalità di tenuta della documentazione in questione in maniera del tutto analoga a quanto previsto per i datori di lavoro privato, garantendo il rispetto degli altri obblighi di legge cui gli stessi sono comunque sottoposti, a partire dalla disciplina di cui alla L. n. 4/1953 concernente la consegna del prospetto paga ai lavoratori.

 
(Interpello Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali 06/02/2009, n. 3)