626 Sicurezza e Salute Lavoro

Condannata l'Inail di Trento a riconoscere la malattia professionale ad educatore psichiatrico

La sentenza emessa nelle scorse settimane dalla Corte d'Appello di Trento sezione controversie di Lavoro ha confermato quanto stabilito nella sentenza del luglio 2009 emessa dal Tribunale di Trento. L'Inail è stata condannata al riconoscimento di un danno biologico di natura professionale ed alla relativa rendita risarcitoria nei confronti di un lavoratore rappresentato nel procedimento in oggetto dall'Avv.to Lorenza Cescatti di Rovereto. La vicenda è relativa ad un lavoratore dipendente di una cooperativa operante in qualità di educatore dal 1996 al 2001 nell'ambito di una struttura residenziale di Trento per utenza psichiatrica. Il lavoratore in questione, iscritto allo Slai Cobas, era risultato durante questo periodo oggetto di più eventi infartuali. Nello specifico i Magistrati hanno stabilito che un secondo grave evento era sicuramente da porsi in correlazione con lo stress psico-fisico dovuto all'attività lavorativa svolta. E' stato ben rilevato dai Magistrati come tale attività nelle strutture residenziali comporti "grave impegno e notevole autocontrollo nel gestire le situazioni emergenziali", "condizioni d'impegno fisico e psicologico notevoli stante la tipologia dell'utenza caratterizzata da gravi disturbi psichiatrici cronici", ed hanno inoltre rilevato come sia "causa di stress immanente il rischio d'essere oggetto d'aggressioni violente da parte dell'utenza".

Nella sentenza del luglio 2009 si evidenzia come, a differenza dell'Inail di Trento, era stata la stessa Inail di Brescia a sostenere l'esistenza di un "nesso concausale tra l'attività lavorativa svolta dal concorrente e la patologia denunciata". Quanto sancito in primo e secondo grado dal Tribunale di Trento è un principio che va ben oltre l'ambito specifico relativo alla vicenda in questione ed attiene all'importante e quasi inedito riconoscimento della rilevanza dello stress lavorativo fisico e psichico come fattore causale nell'insorgere o nel pieno manifestarsi di patologie cardiovascolari.

Slai Cobas del Trentino