Accordo T.i.m.e. Service (cooperativa di Turate magazzino Bennet)

In data 28-10-2009 dopo l’assemblea dei lavoratori (votata l’ipotesi d’accordo all’unanimità) è stato siglato l’accordo con la cooperativa. L’unità e la forte volontà di lotta dei lavoratori ha permesso di ottenere un’importante accordo che contrasta la politica dei sindacati confederali i quali il 15 luglio di quest’anno avevano, di fronte alla crisi, concesso a livello nazionale di applicare una gradualità nell’applicazione dello stesso CCNL da loro firmato. Pur richiamandosi alla legge 142 che distingueva le cooperative nate prima del 27 giugno del 2002 (che potevano applicare la gradualità) e quelle nate dopo questa data (che dovevano corrispondere il 100%), padroni e sindacati legalizzavano fino all’1-11-2010 la possibilità di avere per tutti la possibilità di operare una  gradualità per arrivare, in quella data al 100% sugli istituti delle ferie, ex festività retribuite, tredicesima, quattordicesima, permessi, ROL, TFR.
Con questa lotta abbiamo ottenuto a partire dal 1 ottobre del 2009 1)l’erogazione al 100% di questi istituti che permetterà di avere un aumento sul quinto livello di circa 100 euro; 2) una indennità sostitutiva mensa di 0,65 euro all’ora per un totale massimo giornaliero di 5,16 euro (per chi non conoscesse il CCNL della categoria esso prevede “ Qualora non esista una mensa aziendale, verrà corrisposta ai lavoratori un’indennità sostitutiva di 0,06 euro giornaliere per i giorni di effettiva prestazione di lavoro”);  3) la restituzione della quota sociale o frazione di essa versata nella cooperativa logservice (ex T.i.me. service), al 31 gennaio 2010.
Insomma un aumento totale mensile di 170,00 euro, più una liquidazione della quota sociale precedente per un totale massimo di circa 430 euro.

Giovedì 5 novembre, dopo le assemblee verranno siglati anche gli accordi con le cooperative Leonardo e Giava (del magazzino Bennet di Origgio). Tali accordi sono una fotocopia dei punti 1) e 2) di quello siglato con la cooperativa T.I.M.E. Service.
Per la Leonardo verrà siglato il seguente accordo per il rientro del delegato licenziato in seguito al superamento (secondo loro) del comporto di malattia:
“Le parti concordano di avviare le procedure per dare seguito alla visita medica del Sig. Wanigatunga Jayaratne per individuare le capacità lavorative e mansionali affinchè il suddetto lavoratore sia reintegrato presso la Cooperativa Leonardo entro la fine del mese di novembre 2009.”

Come avevamo programmato le richieste, le lotte e le soluzioni contrattuali sono state portate avanti in modo coordinato tra le tre cooperative, ancora una volta la compattezza e l’unità dei lavoratori hanno dato degli ottimi risultati.
Nei prossimi giorni, per gli stessi obiettivi apriremo altri fronti di lotta: i compagni di Origgio e di Turate saranno a fianco ne dei lavoratori di queste altre cooperative per organizzare i picchetti, ricercando con altri soggetti militanti (associazioni, centri sociali, organizzazioni sindacali e politiche) un’unità d’azione sindacale e politica per contrastare i padroni.

SLAI COBAS