SLAI COBAS K.C.S. - L’UNIONE FA LA FORZA

GIOVEDI 16 OTTOBRE DALLE ORE 13.30 ALLE 15.30

Qualche giorno fa siamo stati convocati dalla direzione dai responsabile della Rsa “Bosco in Città” di Brugherio, perché a seguito di una nostra segnalazione, gli ispettori del lavoro hanno evidenziato che non viene fatta la pausa mensa in questa struttura, come in tutte quelle gestite dalla KCS. Sappiamo che la strada è difficile da percorrere, e solo con la decisione e  la lotta si possono cambiare le cose. Oggi però la cooperativa deve scegliere, o sanare una situazione o continuare a collocarsi  fuori dalle regole legali con il rischio di  trovarsi con problemi più seri in futuro.
Non abbiamo accettato la proposta che ci veniva illustrata, di concedere 10 minuti di pausa, aumentando l’orario di lavoro, ma abbiamo condiviso la disposizione aziendale di comunicare ai soci lavoratori,  il diritto a fermarsi almeno 10 minuti senza aumentare l’orario di lavoro giornaliero.
Ricordiamo ancora che  le pause sono previste anche dalla legge 626, che stabilisce  10 minuti di riposo ogni 2 ore di lavoro, per evitare danni alla propria salute.
  Sappiano tutti  che i ritmi di lavoro e il rispetto della propria salute è un diritto, e che nessuna coordinatrice o responsabile può mettere discussione con atteggiamenti repressivi o intimidatori.

PER QUESTO NON SI LAVORA DA SOLI ! NON SI LAVORA A COTTIMO!


Nell’assemblea discuteremo  se è opportuno chiedere 30 minuti di pausa per recarsi in mensa a mangiare, o lasciare le cose come stanno.
Parleremo  anche del  primo ricorso sul cambio divisa,  i nostri legali si sono appellati alla sentenza scandalosa che ha accettato le tesi degli avvocati della cooperativa, in cui si sostiene che i soci e le socie possono andare a casa con la divisa senza passare dagli spogliatoi per cambiarsi, una  forzatura strumentale,  perché  chi lavora con  ospiti, non può portare a casa la divisa con i rischi di infezione biologica che questo comporta, infine,  negando ciò che altri giudici ci hanno concesso, “ il tempo per indossare e dimettere la divisa sia tempo di lavoro da retribuire.”
Il nostro obiettivo è di ridurre l’orario di lavoro a parità di salario,  continueremo con le vertenze legali in attesa che i soci lavoratori si organizzino per ottenere questa conquista con le lotte.
Nelle assemblee che terremo anche alla struttura G. Gerosa Brighetto di Milano, chiederemo ai soci, di timbrare l’entrata e l’uscita in borghese non più in divisa, come primo momento di lotta, per indicare alla direzione che la riduzione dell’orario di lavoro almeno a 36 ore settimanali senza modificare la retribuzione mensile, è necessarie una battaglia di dignità.

COMINCIAMO AD ORGANIZZARCI PER AVERE PIU’ DIRITTI E PIU’ SALARIO :

•    RIDUZIONE DELL’ORARIO A 35 ORE PAGATE 38
•    TICKET MENSA PER CHI NON PUO’ RECARSI A CONSUMARE IL PASTO IN MENSA
•    AUMENTARE GLI ORGANICI PER LAVORARE IN SICUREZZA E GARANTIRE UNA MIGLIORE  ASSISTENZA AGLI OSPITI.
•    BASTA CON I PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI  INTIMITADORI.

GIOVEDI 16 OTTOBRE DALLE ORE 13.30 ALLE 15.30
ASSEMBBLEA RETRIBUITA PRESSO LA STRUTTURA BOSCO IN CITTA' DI BRUGHERIO
PARTECIPATE ANCHE SE SIETE DI RIPOSO!


SLAI COBAS K.C.S. BOSCO IN CITTA'
BRUGHERIO