FIAT, risarcimento a 100 operai Alfa

Cassazione condanna Romiti e Mattioli

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna al risarcimento di 1508,78 euro ai 100 lavoratori Alfa Romeo/Fiat che si erano costituiti parte civile nel processo a Cesare Romiti e Francesco Paolo Mattioli per falso in bilancio nel 1996, all'epoca dei fatti rispettivamente ad e direttore finanziario del gruppo torinese. Lo comunica una nota del sindacato Slai-Cobas. Secondo il sindacato, "il premio di produzione Fiat era stato decurtato".