FIAT POMIGLIANO

Fiat Alfa Pomeo Pomigliano: presidio alla Prefettura di Napoli

LO SLAI COBAS DECLINA L’INCONTRO COL PREFETTO E DENUNCIA: E’ TUTTA UNA COMBINE TRA FIAT, SINDACATI CONFEDERALI, COLLEGATE FORZE POLITICHE ED ISTITUZIONI. NUMEROSA LA PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI DELLO SLAI COBAS E DI QUELLI DEPORTATI DALLA FIAT POMIGLIANO AL REPARTO-CONFINO DI NOLA AL PRESIDIO TENUTO STAMATTINA ALLA PREFETTURA DI  NAPOLI CONGIUNTAMENTE AI SINDACATI CONFEDERALI POLEMICHE ACCESE CON I SINDACATI CONFEDERALI ACCUSATI DALLO SLAI COBAS CHE DI AVER PRIMA SOTTOSCRITTO  (“AL BUIO” E SENZA PROSPETTIVE PER LO STABILIMENTO DI POMIGLIANO) L’ACCORDO SUL PIANO MARCHIONNE ED OGGI,  A “BUOI SCAPPATI SI APPRESTANO A CHIUDERE LA STALLA”

QUESTO INQUIETANTE SCENARIO E LE CONTRADDITTORIE RICHIESTE DI FIOM-FIM-UILM-FISMIC A FIAT ED ISTITUZIONI PRELUDONO AD UNA INACCETTABILE PROSPETTIVA DI ACCORDO CONCERTATIVO STILE ALITALIA (ULTERIORI E MULTIMILIARDARI FINANZIAMENTI PUBBLICI A PERDERE ALL’AZIENDA E DIMEZZAMENTO OCCUPAZIONALE E PRODUTTIVO PER LO STABILIMENTO E LE COLLEGATE AZIENDE DELL’INDOTTO) CON LA COSTITUZIONE DI ALTRE UNITA’ CONFINO COME NOLA SUCCESSIVAMENTE TERZIARIZZATE AD AZIENDE-PRESTANOME  CUI SPETTERA’ IL COMPITO DEI LICENZIAMENTI DI MASSA: NON AVVENNE COSI’ PER LA SELCA E CABLAUTO?    

SE COL ‘PIANO MARCHIONNE’ LA FIAT ED I COLLEGATI SINDACATI CONFEDERALI HANNO MILLANTATO IL RIAMMODERNAMENTO IMPIANTISTICO E LA PROFESSIONALIZZAZIONE AD ALTO LIVELLO DEI LAVORATORI TRAMITE I CORSI OGGI PERCHE’ CHIEDONO ALLA REGIONE ED ALLO STATO NUOVI ED INGENTI FINANZIAMENTI PUBBLICI PER RISTRUTTURARE DA CAPO GLI IMPIANTI E NUOVI CORSI PROFESSIONALI PER I LAVORATORI?! L’UNICA SPIEGAZIONE DI QUESTO PATERACCHIO MESSO IN MALEFADE IN PIEDI DA FORZE POLITICO-SINDCALI-ISTITUZIONALI E’ FAR ‘FUMO’ PER MIMETIZZARE  IL PROGRAMMATO SMANTELLAMENTO DELLA FABBRICA, E LA FARSA DELL’AUTO ELETTRICA VA IN QUESTO SENSO!

A FRONTE DEL DISASTRO PRODUTTIVO ED OCCUPAZIONALE PROSPETTATO LA FIAT DOVREBBE INVECE RESTITUIRE I MILIARDI DI EURO DI FINANZIAMENTI PUBBLICI ALLEGRAMENTE VERSATEGLI DALLE COMPIACENTI ISTITUZIONI E RISARCIRE I LAVORATORI E LA COLLETTIVITA’ E NON RICHIEDERE NUOVE PREBENDE PER TAGLIARE ANCORA POSTI DI LAVORO E PRODUZIONI

LA FORTE E RAGIONEVOLE POLEMICA MESSA IN ATTO DAL SINDACATO DI BASE HA INDOTTO I CONFEDERALI A SUGGERIRE AL PREFETTO INCONTRI DISGIUNTI. LA DECISIONE DEL PREFETTO DI SOTTOMETTERSI A TALE RICHIESTA ESCLUDENDO I RAPPRESENTANTI DELLA RSU SLAI COBAS FIAT POMIGLIANO HA FATTO SCATURIRE LA DECISIONE DELLO SLAI COBAS DI RINUNCIARE AD UN  INCONTRO ‘POSTUMO’ E DENUNCIARE PUBBLICAMENTE LA ‘GRAVE COMBINE IN ATTO IN UN  PARTECIPATO ED APPLAUDITO COMIZIO TEENUTO AI LAVORATORI SOTTO LA PREFETTURA DA MARA MALAVENDA E LUIGI APREA