FIAT POMIGLIANO

FIAT ALFA ROMEO POMIGLIANO

FIAT ALFA ROMEO POMIGLIANO

IERI SUI TETTI DELLA FABBRICA, OGGI COI PICCHETTI BLOCCANO LA PRODUZIONE: CONTRO IL “PIANO MARCHIONNE” ESPLODE LA PROTESTA DEI 93 GIOVANI CON CONTRATTO DI APPRENDISTATO A RISCHIO-LICENZIAMENTO
ROVENTE IL CLIMA NELLE FABBRICHE FIAT IN ATTESA DELL’INCONTRO A PALAZZO CHIGI TRA GOVERNO-FIAT-SINDACATI CONFEDERALI, CHE SI TERRA’ A ROMA IL PROSSIMO 22 DICEMBRE DOVE, IN TALE DATA,  E “CONTRO IL PIANO MARCHIONNE” I SINDACATI DI BASE HANNO INDETTO UNA MANIFESTAZIONE DI PROTESTA: BEN VENGANO A ROMA IL 22 DICEMBRE ANCHE I LAVORATORI DELLE FABBICHE FIAT ISCRITTI AI SINDACATI CONFEDERALI

Sono 93 i giovani precari  il cui contratto è in scadenza, per 38 di loro con contratto a termine il 31 dicembre, mentre per gli altri 55, questi con contratto di ‘apprendistato, la scadenza è prevista per il prossimo marzo. Con la fabbrica in ‘cassa’ da circa un anno e mezzo, ed un nuovo anno di cassa integrazione, questa volta straordinaria, a tutto il 2010, si avvicina la prospettiva del prossimo licenziamento (già preannunciato dalla Fiat) per tutti loro.

Lo Slai cobas, che si associa e copromuove ogni iniziativa di lotta necessaria a scongiurare questa prima ondata di licenziamenti, non può non rilevare che questo grave attacco ai livelli occupazionali è conseguenza del cosiddetto ‘piano Marchionne’ con cui a Fiat si appresta nei fatti a chiudere gli impianti di Arese e Termini Imprese e dimezzare quello di Pomigliano d’Arco  nella prospettiva di una sostanziale e progressiva delocalizzazione all’estero della produzione.

Le contraddizioni di FIOM-FIM-UILM sono date dalla loro “inguaribile e controversa” radice genetica che, da un lato “li vuole” quali “sindacati consociativi e di governo” (nella concertazione col padronato), e dall’altro “sindacati simulanti” la rappresentazione della protesta operaia in funzione delle compatibilità padronali. Ciononostante, se l’unità fa la forza, ben vengano a manifestare a Roma, contro il “piano Marchinne” anche i lavoratori delle fabbriche Fiat e dell’indotto iscritti ai sindacati confederali.

Slai Cobas Fiat Auto e terziarizzate – Pomigliano d’Arco, 17/12/2009


Slai cobas - coordinamento nazionale