FIAT POMIGLIANO

LANDINI A POMIGLIANO: ”FERMI TUTTI, E… RAGIONIAMO”.

LO SLAI COBAS: “VIENI A CHIARIRTI LE IDEE, SABATO A NAPOLI,   ALL’ASSEMBLEA DEI SINDACATI DI BASE”!

Dopo la solenne lezione di democrazia data a TUTTI dagli operai di Pomigliano che hanno impedito la restaurazione autoritaria in fabbrica e nell’intera società, oggi Landini ha riunito gli stati generali della Fiom nell’impossibile tentativo di …“parare la spallata referendaria degli operai, appropriarsi di un risultato che non gli appartiene… e nello stesso tempo ‘salvare la faccia’ pur richiedendo a Marchionne (a ‘capo chino’) di rientrare nella trattativa con la Fiat”.
 
…”ma come si fa a parlare di democrazia e diritti sindacali, legali e costituzionali mentre, insieme a FIM e UILM, si impedisce - con logiche fasciste e da oltre un anno - la rielezione delle RSU in fabbrica?”…”ma come si fa a ‘respingere il ‘ricatto Fiat’ accettandone la sostanza come proposto stamane all’assise dei quadri Fiom convocata a Pomigliano”? Ma come si fa ad ‘ignorare’ finanche la gravissima emergenza democratica rappresentata dai reparti-confino rilanciati ed ampliati dal ‘piano Marchionne’?
 
Gli operai di Pomigliano non hanno certamente “archiviato” la vicenda Fiat e ti invitano sabato mattina all’assemblea dei lavoratori dei sindacati di base per rendertene conto.
 
SLAI Cobas Fiat Alfa Romeo e terziarizzate - Pomigliano d’Arco, 1/7/2010