FIAT POMIGLIANO

VOLANTINO - Quando Dracula si veste da Babbo Natale! Pomigliano, riaprono cancelli per i doni ai bambini

Natale bimbi alla Fiat Pomigliano: Quando Dracula si veste da Babbo Natale!
 
   Ogni anno, sotto Natale, la Fiat non ci risparmia la festa della demagogia perché continua offensivamente a pensare che i lavoratori sono somari e basta una pacca sulla spalla ed una manciata di caramelle per fargli dimenticare gli anni di precarietà e miseria in cui li ha precipitati il piano-fantasma di Sergio Marchionne: per “lui” anche questo Natale, con Capodanno, continuano i giorni        “ felici”… ma non certo per i lavoratori e le loro famiglie!
 
 A Pomigliano come in Transilvania ?!
 
   Il cavaliere del lavoro (sic)Sergio ai nostri giorni a Pomigliano si nutre dei diritti dei lavoratori: fa questo perché sa che se tratta gli operai come schiavi riducendoli in miseria sale in borsa il titolo Fiat c ‘lui’ incassa  ben 140 milioni di euro di bonus e altri 25 milioni di euro per ogni euro di aumento azionario.
 
   Il conte Dracula si nutriva del sangue degli esseri viventi, vampirizzandoli (dall’omonimo romanzo di Bram Stocher, dalla prima metà del ‘700 in Transilvania, una regione centrale della Romania): per questo aveva la necessità di morderli al collo.
 
La necessità di Dracula-Marchionne contrasta con quella dei lavoratori e delle loro famiglie: bisogna rialzare tutti la testa perché:
 
CHI SI FA PECORA IL LUPO LO MANGIA!
 
 
Slai cobas - coordinamento provinciale di Napoli