FIAT POMIGLIANO

SLAI Cobas denuncia il Questore per il pestaggio e arresto di un giovane precario nella manifestazione del 06 settemnre a Napoli

AI COBAS HA PRESENTATO STAMATTINA ALLA PROCURA DI NAPOLI UN ESPOSTO-DENUNCIA NEI CONFRONTI DEL QUESTORE PER CHIARIRE I DISORDINI CHE HANNO TURBATO LA PACIFICA CONCLUSIONE DEL CORTEO DEI SINDACATI DI BASE E PORTATO ALL’ARRESTO DI UN GIOVANE PRECARIO
DALLA LETTURA DEI QUOTIDIANI APPARE CHE VITTIME (DI LORO STESSI) SONO STATI DUE ISPETTORI DELLE DIGOS E NOVE AGENTI: ALLA LUCE DELLE DICHIARAZIONI DELLA QUESTURA DI NAPOLI RIPORTATE DAI MEDIA SEMBREREBBERO ESSERE DI LATTA GLI SCUDI ANTISOMMOSSA DEGLI AGENTI IN ORDINE PUBBLICO, SCUDI CHE DOVREBBERO AVERE BEN ALTRA CONSISTENZA E CERTAMENTE NON ESPLODERE IN SCHEGGE A MO’ DI GRANATA IN CONSEGUENZA DEL BOTTO ESPLOSO A TERRA (E NEMMENO SULLO SCUDO) DI UN SEMPLICE PETARDO, E FERENDO COSI’ (E NON PER COLPA DI QUALCHE DIMOSTRANTE) OLTRE UNA DECINA TRA AGENTI E FUNZIONARI.

ALTRO FATTO SALIENTE, A PARERE DELLO SLAI COBAS, E’ LA GRATUITA’ DELLA VIOLENZA OPERATA NEI CONFRONTI DEL RAGAZZO ARRESTATO CHE RISULTA FORTEMENTE TUMEFATTO ALLA SCHIENA ED HA ALTRE FERITE INFERTE AL MOMENTO DEL FERMO CON PUGNI E CALCI NON DOVUTI PERCHE’ IL MANIFESTANTE ERA GIA’ A TERRA ED INERME.

LA GRAVITA’ DELL’ACCADUTO, UNITAMENTE ALLE POCO CREDIBILI E CONTRADDITTORIE VERSIONI SUGLI 11 FERITI E RELATIVE ALL’ARRESTO DEL GIOVANE MANIFESTANTE POTREBBE ESSERE STATA CONCEPITA, TRA L’ALTRO, PER UN POSSIBILE E FUNZIONALE ORIENTAMENTO DELL’OPINIONE PUBBLICA VERSO LA CRIMINALIZZAZIONE DEL DISSENSO ORMAI DILAGANTE DELLE LOTTE DEI LAVORATORI E DEL FORTE DISAGIO SOCIALE  E  CREARE ALLARME SOCIALE PREVENTIVO A DANNO DEI SINDACATI DI BASE, CIO’ IN INQUIETANTE FUNZIONALITA’ COI CONTENUTI DEL PIANO-MARCHIONNE E LA MANOVRA FINANZIARIA

Slai Cobas - coordinamento provinciale

Napoli, 8/9/2011