FIAT POMIGLIANO

FIAT POMIGLIANO: LO SLAI COBAS IMPUGNA IL CCSL DI GRUPPO DEL 13/12/2011

DELAZIONE ANONIMA QUALE OBBLIGO CONTRATTUALE DEI LAVORATORI ASSUNTI IN FABBRICA ITALIA POMIGLIANO

Fabbrica Italia Pomigliano impone la sottoscrizione vincolante del “contratto collettivo specifico di lavoro” siglato il 13/12/2011 a Torino con i sindacati confederali collaborazionisti sulla falsariga dei precedenti accordi capestro di Pomigliano e Mirafiori ed estesi così a tutte le fabbriche Fiat ed a quelle collegate di indotto e componentistica. Ai nuovi assunti in FIP, già costretti al licenziamento da Fiat Automobiles in violazione delle normative vigenti sulle “cessioni di azienda”, oltre all’imposizione (pena la non assunzione in Fabbrica Italia) della sottoscrizione vincolante del CCSL viene imposta la correlata firma di accettazione del “Codice di condotta Fiat 2010” come previsto dallo stesso CCSL che contempla tra altro (appendice “B” a pagina 18) un vero e proprio “protocollo di delazione anonima” per eventuali e/o presunte violazioni del “Codice di condotta aziendale”.


SLAI Cobas: COMUNICATO STAMPA FIAT


CODICE COMPORTAMENTO FIAT DATO ALLA STAMPA

COMUNICAZIONE FIAT GENN. 2012


COMUNICAZIONE APPLICCAZIONE DAL 01.01.2012 CONTRATTO DEL 29.12.2010 IN FIAT