FIAT POMIGLIANO

IL 24 NOVEMBRE ASSEMBLEA A POMIGLIANO LA INDICONO LE MOGLI DEGLI OPERAI DELLA FIAT

 
Comunicato stampa

Pomigliano d’Arco, 30 ottobre 2012

Con una lettera pubblica “da donna a donna” le mogli degli operai della Fiat di Pomigliano già organizzate in Comitato si rivolgono alle loro “sorelle”, mogli, madri e figlie dei lavoratori “per costruire insieme” un’assemblea operaia a Pomigliano che si terrà il 24 novembre, ore 10, nella Sala della Biblioteca Comunale.

“Oggi che nessuno fa più misteri sul fallimento del piano Marchionne e che la Fiat si sta sfilando dall’ Italia delocalizzando all’estero si prospetta un futuro da disoccupati per tutti i lavoratori inclusi quelli dell’indotto. Oggi come mogli, come compagne, come mamme, e come donne operaie, scendiamo in campo accanto ai nostri uomini per un’unica lotta: quella per il lavoro a cominciare proprio dalle fabbriche Fiat! Per salvare il presente ed il futuro delle nostre famiglie in un territorio devastato dalla deindustrializzazione, dalla disoccupazione e dall’impoverimento: basta vedere i negozi che chiudono progressivamente per una crisi senza fine”. 

LA FIAT DEVE RESTITUIRE TUTTI I FINANZIAMENTI PUBBLICI INCASSATI ED USATI A DISCAPITO SOCIALE

LE SUE FABBRICHE VANNO NAZIONALIZZATE PERCHE’ TUTTE GIA’ ABBONDANTEMENTE STRAPAGATE DALLA COLLETTIVITA’

E’ questa, a detta delle mogli degli operai della Fiat, “l’unica proposta concreta e forte per tutelare tutti e per tempo alla luce dell’imminente disastro industriale e sociale che si prospetta”! Una proposta da costruire insieme ai loro uomini e aperta a tutte quelle forze sindacali, sociali e politiche disponibili da subito a schierarsi “senza se e senza ma” dalla parte degli operai ed indisponibili al richiamo di quanti con l’approssimarsi della campagna elettorale puntano solo a creare nuove e strumentali illusioni.

Comitato Mogli Operai Pomigliano