VIDEO: SLAI COBAS ALFA - OCCUPATO il MUNICIPIO di ARESE



26 aprile 2012
Occupato il municipio di Arese dai lavoratori dell'Alfa Romeo licenziati dall'azienda spionistica Innova Service. Verso le undici e trenta i lavoratori hanno abbandonato il comune dopo aver ottenuto un incontro -per domani alle ore 12- con il commissario viceprefetto Chiodi.

I 70 licenziati sono sulla strada da oltre 14 mesi; stamattina erano intervenuti alla portineria sud ovest dell'Alfa Romeo 4 cellulari di polizia e carabinieri per impedire le proteste dei lavoratori, al posto dei quali sono stati messi altri lavoratori; 15 gg fa 100 poliziotti e CC avevano distrutto le tende del presidio dei licenziati i quali hanno comunque continuato ogni giorno il presidio.

Nella giornata di ieri, 25 aprile, è avvenuto ad Arese UN FATTO DI UNA GRAVITA' INAUDITA:
lo stesso commissario prefettizio, viceprefetto CHIODI, responsabile tra l'altro dell'ufficio legale della prefettura di MILANO, HA VIETATO ALL'ANPI DI PRENDERE LA PAROLA NEL CORSO DELLA CERIMONIA PER IL 25 APRILE.

I LAVORATORI LICENZIATI DELL'ALFA ROMEO DI ARESE, UNITAMENTE ALLA MAGGIORANZA DEI CITTADINI PRESENTI IN PIAZZA, HANNO GIRATO LE SPALLE AL VICEPREFETTO ALLORCHE' HA INIZIATO A PARLARE.

Nei giorni scorsi CHIODI aveva anche disdetto un incontro già convocato per iscritto con i lavoratori dell'ALFA ROMEO licenziati dall'azienda spionistica INNOVA SERVICE. Il giorno dopo c'è poi stata la distruzione della tenda dei licenziati ad opera di un centinaio di poliziotti e carabinieri.
E sempre ieri, al termine della cerimonia per il 25 aprile, i lavoratori licenziati avevano chiesto nuovamente di incontrare il commissario ma CHIODI si è rifiutato.