Per contatti: redazione@slaicobas.it

LAVORO: SACCONI, CAMBIEREMO LO STATUTO DEI LAVORATORI



(ASCA) - Roma, 30 apr - Il governo e' pronto a riscrivere lo Statuto dei lavoratori. Lo annuncia, alla vigila della Festa del lavoro del 1* maggio, il ministro del Welfare Maurizio Sacconi. In un'intervista a Libero Sacconi spiega che ''oggi, a quarant'anni dalla nascita dello Statuto, possiamo pensare ad una regolazione di legge molto piu' essenziale, riferita ai diritti fondamentali nel lavoro che debbono essere riconosciuti a tutte le persone, per rinviare alle parti sociali'' la ''regolazione nei rapporti di lavoro di molte tutele. In modo da conciliare - aggiunge Sacconi - le esigenze della competitivita' con quelle della promozione di un lavoro di qualita'''. La modifica dello Statuto dei lavoratori rientra nell'ambito del Piano triennale per il lavoro. Un piano, spiega il ministro, che ''prima di tutto deve promuovere la formazione di quelle competenze che servono alla crescita. In secondo luogo - conclude - deve garantire alta intensita' occupazionale alla crescita economica e cioe', a parita' di crescita, piu' posti di lavoro''.

fdv/cam/bra