Patania Slai-Cobas sul piano di dimensionamento scolastisco



Il piano di dimensionamenti della rete scolastica Provinciale varato dalla giunta De Nisi, rappresenta l'incapacità culturale del presidente di ascoltare le istanza che provengono dal territorio, e di tutelare le esigenze dello stesso. Intervenire sul sistema dell'istruzione come ha fatto la giunta Provinciale tagliando (lo definiscono razionalizzare) le risorse non fa altro che aumentare i disagi al mondo della scuola vibonese. Si è proceduto all' approvazione di tale piano senza dare ascolto alle espressioni sindacali ed istituzionali, approvando il piano con la logica dei tagli, ed il relativo indebolimento della scuola pubblica vibonese, poiché di fatto alcune scelte fanno scomparire alcuni presidi scolastici di piccoli comuni e dei territori più disagiati, cosi facendo si è dato mano libera alla giunta regionale, cui spetta il compito di valutare i contributi elaborati dalle Provincie, inviando poi il documento organico al Ministero, di tagliare risorse per la nostra scuola ed incidere negativamente sull' offerta formativa. Speriamo che la giunta regionale almeno in questo si faccia garante del territorio vibonese ed introduca i necessari correttivi al piano varato dalla giunta De Nisi per limitare i danni sociali che tale piano porterebbe sulla scuola Vibonese. un dato risalta in questa vicenda, il Presidente De Nisi è impegnato ha rivendicare la segreteria del PD è su questo trova il tempo di discutere con le varie anime del suo partito, quando invece si tratta dei problemi del territorio glissa e fa come le tre scimmiette cinesi: non sento, non vedo, non parlo. Cambi rotta Presidente perché ad oggi la sua azione amministrativa non è ne carne ne brodo.