FIRMATA L’IPOTESI DI CONTRATTO NAZIONALE 15 EURO IN MENO AL MESE! - SLAI Cobas Regione Lombardia

FIRMATA L’IPOTESI DI CONTRATTO NAZIONALE 15 EURO IN MENO AL MESE!

Giovedì 4 giugno (2 giorni prima delle elezioni…) i 3 sindacati confederali, di nuovo tutti felicemente assieme, hanno firmato il nuovo contratto nazionale per gli enti locali ( vedi qui >Collegamento ). Nonostante le cifre strombazzate, gli aumenti lordi mensili calcolati sui 2 anni di validità del contratto per un C3 sono pari a 36 euro (circa 24 euro netti al mese)! L’indennità di vacanza contrattuale rimane infatti l’unico “aumento” per il 2008. Se si considerano l’inflazione ufficiale per i mesi già trascorsi e quella programmata per quelli restanti (dati, cioè, fortemente sottostimati) si ottiene una perdita di potere d’acquisto minima di 260 euro nel biennio.
I nostri eroi rivendicano perciò come una vittoria l’ulteriore impoverimento dei nostri stipendi, già fra i peggiori in Europa! Tutto sulla base di una piattaforma scritta in pratica dal governo: l’annullamento di fatto delle progressioni orizzontali è solo rimandato al 2010.
Scontato il risultato della “consultazione certificata” su tale ipotesi di contratto nazionale: risultati bulgari a favore del furto.
Ciò è tanto più grave se si considera che, a causa della pesantissima crisi economica che stiamo attraversando, con migliaia di licenziamenti, lo stipendio pubblico rimane l’unica entrata di molte famiglie di lavoratori.
Se non contrastiamo questa politica da sindacato giallo, nel nostro Ente oltre al danno nazionale si aggiungerà tra poco la beffa locale: i confederali si apprestano ad approvare nel corso della riunione RSU di giovedì 11 la scandalosa proposta dell’amministrazione in merito all’integrazione della liquidazione (la famosa legge 38/81, vedi qui > Collegamento ). Se nulla cambia, CGIL, CISL e UIL ci chiederanno, fra poco, di rinunciare a parte dei soldi che l’amministrazione ci deve, come stabilito con sentenza definitiva dalla magistratura.

SEPPELLIAMOLI SOTTO UN MARE DI E-MAIL DI PROTESTA!

COSTITUIAMO UN COMITATO DI LOTTA PER RIVENDICARE:

- UN CONTRATTO INTEGRATIVO CON AUMENTI PER TUTTI DI ALMENO 150 EURO MENSILI DAL 1.1.2008!
- RIPRISTINO INTEGRALE DEI BENEFICI DELLA LR 38/81 DAL 2000 PER TUTTE/I!

- STABILIZZAZIONE DEI PRECARI CON CONCORSI PER TITOLI RISERVATI!

- SOSPENSIONE DI TUTTE LE DECURTAZIONI BRUNETTA,  FINO ALL’ESITO DEI RICORSI LEGALI NAZIONALI!

- IL RIPRISTINO DELLA DEMOCRAZIA SINDACALE ALL’INTERNO DELL’ENTE PER DELLE CORRETTE RELAZIONI SINDACALI, permettendo, così, ai delegati eletti dal 40% dei lavoratori di esprimere liberamente le proprie posizioni (ad oggi i delegati eletti in quattro liste diverse da CGIL, CISL e UIL non partecipano alle trattative, non sono informati ufficialmente dall’amministrazione).

I delegati RSU
SLAI Cobas Regione Lombardia