NORME LEGGI SENTENZE

Danno differenziale da infortunio. Risarcimento del danno e azione diretta del lavoratore infortunato

La Corte costituzionale interviene in un giudizio promosso da un lavoratore vittima di infortunio contro il fallimento della società datrice di lavoro e l’assicurazione di tale società, nella parte in cui non concede al lavoratore azione diretta contro l’assicuratore del datore di lavoro per il credito risarcitorio da danno differenziale per infortunio sul lavoro. (Sentenza Corte Costituzionale 25/02/2009, n. 63)