NOTIZIE SLAI COBAS

"La riforma del contratto a termine dopo la legge 247 del 2007"

SOMMARIO: 1. Premessa. – 2. La diffusione dei contratti a termine al momento della riforma. – 3. La «storia» della legge (le «Linee guida» del Governo ed il Protocollo del 23 luglio 2007). – 4. La concertazione della l. 247/2007 e le finalità perseguite dal legislatore. – 5. Il contratto a t. indeterminato come “regola” e la conferma delle esigenze temporanee del lavoro a termine. – 6. La fissazione di un «tetto» alla reiterazione dei contratti a t. determinato ed il limite temporale massimo per rapporti a termine (art. 5, comma 4 bis, d.lgs. 368/2001). – 6.1. Il criterio di calcolo dei 36 mesi e la durata nel tempo del limite triennale. – 6.2. Le esclusioni dal «tetto» dei 36 mesi: le mansioni diverse e non equivalenti. La frode alla legge – 6.3. (Segue) Le tipologie contrattuali a termine escluse dal limite alla reiterazione. – 7. La possibilità di deroga al «tetto» dei 36 mesi ed i limiti collettivi alla durata del contratto a termine in deroga. – 8. Il regime sanzionatorio. Scarica il documento in pdf