NOTIZIE SLAI COBAS

Solidarietà agli operai - Raduno dello Slai Cobas davanti ai cancelli della Fiat di Termoli

TERMOLI Si sono ritrovati a Termoli i sindacalisti dello Slai-Cobas ed esponenti di Rifondazione comunista, operai Fiat e di altri stabilimenti automobilistici italiani per manifestare contro il Governo Berlusconi.

altaltalt

La manifestazione, annunciata già nei giorni scorsi, ha visto la partecipazione di esponenti del Sindacato arrivati da Arese ed altre città d'Italia che, con bandiere, striscioni e slogan, hanno attraversato le vie del centro cittadino determinando anche la "paralisi" del traffico divenuto caotico.
I manifestanti si sono poi concentrati in Piazza Monumento nonostante la piogga ed il maltempo dove si sono svolti i comizi. Tra i relatori, il Sindacalista Corrado Delle Donne, esponente dello Slai-Cobas dell'Alfa.
Nel suo intervento Delle Donne ha parlato della pesante crisi economica che ha interessato le famiglie italiane impossibilitate ad arrivare a fine mese per i rincari dei prezzi generalizzati che di fatto hanno reso insufficienti gli attuali salari. «I ricchi con questo Governo sono sempre più ricchi - ha detto ieri mattina in Piazza Monumento Corrado delle Donne - e le famiglie di operai sempre più povere».
Hanno scioperato e preso parte alla manistazione anche gli studenti di alcuni Istituti superiori di Termoli che hanno alzato la voce sulla riforma del Ministro Mariastella Gelmini. I giovani si sono ritrovati intorno alle 9, sotto la pioggia, in Piazza Donatori di sangue per poi arrivare in centro muniti di striscioni.
A.S.

iltempo.ilsole24ore.com