NOTIZIE SLAI COBAS

Cobas SKY: MERCOLEDI 20 DICEMBRE SCIOPERO CALL CENTER CRM TELECARE MILANO

volantino RSU SKY Milano eletto nella lista SLAI Cobas

 

 

SCIOPERO MERCOLEDI 20 DICEMBRE

CALL CENTER CRM TELECARE MILANO

MEZZO TURNO DI LAVORO IN USCITA

CON VOLANTINAGGIO

 

OLTRE AI PUNTI GIÀ PRESENTATI E DISCUSSI NELLE ASSEMBLEE DI QUESTI GIORNI

I LAVORATORI DEL CRM DI MILANO SOLLEVANO I PROBLEMI RELATIVI ALLE PERDITE ECONOMICHE DERIVANTI DA;

 

- trasmigrazione da RT a TLC, che comporterà mancati adeguamenti di salario previsti invece per l’FRT del 2007, in ogni caso insufficienti.

- mancata erogazione di una tantum per carenza contrattuale (erogata ai TLC a febbraio 2006 ed agli FRT a dicembre 2006) perché il passaggio da FRT a TLC del CRM è avvenuto dopo il rinnovo del TLC e prima del rinnovo dell’FRT. L’una tantum FRT e di 252 € al 4 livello e 210 al

- indennità turno a forfait ferme da gennaio 2004 (1,50 € lordi per ogni turno diurno)

- indennità percentuale per il turno diurno del 7% calcolata alla retribuzione del giugno 2006, quindi senza più legame con i successivi adeguamenti di stipendio.

 

Inoltre si segnala che il 15 dicembre è passato e nessuna notizia di verifiche sul livelli del CRM è pervenuta ai Lavoratori.

Questa era la scadenza dell’impegno assunto dalle Parti (Azienda - Sindacati Confederali), nella nota a verbale dell’ultima riunione della commissione, in data 2 novembre 2005 (vd Comunicazione Interna mail dell’ 11/09/06) :

“le parti si impegnano ad effettuare una verifica sull’applicazione di quanto previsto per le mansioni di Operatore Customer Care, con particolare riferimento all’inquadramento, entro il prossimo 15 dicembre”.

A questa commissione tecnica di Milano, l’RSU SLAI COBAS è sempre stato invitato e ha partecipato, anche se ne viene omessa la presenza sui verbali di riunione.

 

Come COBAS, invece, una verifica sulla realtà del CRM l’abbiamo fatta :

sui 200 operatori di Customer Care per cui abbiamo accettato il livello, 70 sono ancora al 3°.

La cosa è ancora più grave se si pensa che il TLC, che si applica a Telecare Milano, prevede il 5° livello per la figura del “superoperatore” di customer, profilo che corrisponde ormai al Lavoratori del CRM di Milano, tutti con compiti e mansioni effettive equivalenti, essendo tutti in relazione con gli abbonati e operando tutti in unità molto specializzate (ultima la “nursery”) e tanti di loro già da qualche anno. Altro che dover aspettare verifiche di commissione,

Occorre ottenere al più presto per i Lavoratori CRM

i passaggi di livello, anche per compensare le perdite denunciate !!!!

Nel CRM, in aggiunta, c’è un problema full time/part time.

Lavoratori full time che chiedono il part time e la “pratica” assume tempi lunghi, viceversa (perché le due esigenze non si incontrano ?) dei part time che si rendono disponibili per il full time, ma che, mentre ricevono risposte negative, ricevono richieste di straordinario e vedono assumere altri colleghi, interinali, magari (costano sempre meno).

DALLA BASE SI PUÒ AGIRE!  SI DEVE AGIRE!!!

Vedi raccolta dati su visite per Videoterminalisti: dopo qualche giorno è arrivata la convocazione a chi non era stato mai visitato.

 

COBAS  SKY