NOTIZIE SLAI COBAS

SLAI COBAS MODENA: "E IO PAGO!!!"

E SE COMINCIASSIMO A FAR PAGARE AI PADRONI!!!

Dopo anni che si è accettato di tutto, facendo straordinari su straordinari mentre ci venivano negate le ferie per “necessità produttive”, o se concesse con il contagocce ma sempre dietro ricatto, tanto che il monte ore di quelle non usufruite è salito a dismisura, sino ad oltrepassare in alcuni casi le quattrocento ore; senza mai opporci realmente a tutto questo, nei fatti abbiamo agevolato il padrone nell’opera di sfruttamento. Ora il padrone non ha più bisogno di noi, ci ha spremuto a sufficienza quando gli servivamo per contrastare la concorrenza sui mercati, ed ora per logiche di mercato dobbiamo toglierci dalle palle, inizialmente facendo delle ferie vecchie, ma poi?
I padroni, FIAT in testa hanno chiesto ancora una volta dei soldi al governo, quei sostegni economici che verranno elargiti, con la giustificazione che servono per salvare l’occupazione.

Ma noi sappiamo che questo non è vero, la FIAT come al solito prenderà i soldi, li spartirà in famiglia, tra azionisti, vertici, sindacalisti fedeli, politici e amministratori compiacenti, ma per noi operai non ci sarà nulla come al solito.

Mentre noi viviamo in miseria o veniamo estromessi dal ciclo produttivo, senza più un misero salario per sopravvivere, i padroni, i banchieri, i politici, i sindacati di regime e tutta quella cricca di loro lacchè, fanno la bella vita e non subiscono di certo le conseguenze della crisi, che invece fanno pagare pagare a noi operai.

Cosa possiamo fare? Non possiamo di certo contrastare ne la cassa ne i licenziamenti, se non comprendiamo l’importanza, la necessità improrogabile  di riorganizzarci in maniera indipendente sia sindacalmente che politicamente, preparandoci alle lotte presenti e future che ci attendono, ne va la nostra sopravvivenza, questo è in gioco!

La nostra sopravvivenza e delle nostre famiglie è un nostro problema, una nostra priorità.

Non ripetiamo più gli errori del passato, accettando soluzioni preparate da chi con noi non ha nulla da spartire e che si rivelano solo illusorie e strumentali. Come la proposta che ci viene fatta di barattare le nostre ferie accumulate negli anni (grazie alla FIAT) per i giorni di fermata previsti in marzo (che comunque non garantisce l’assunzione a tempo indeterminato degli interinali). Una simile proposta è ingannevole e strumentale, perché mira a far pagare tutto il costo della fermata a noi operai. Così sia il padrone che l’INPS, eviteranno di sborsare la loro parte dovuta nel pagare la cassa integrazione. Ma non possiamo nemmeno subire la cassa integrazione, già abbiamo dei salari di merda, proviamo a pensare questi salari con il 25% in meno.

Dobbiamo dire forte e chiaro “ i soldi li date a noi non alle banche e ai padroni”.

La storia insegna che un sacrificio ne impone sempre un altro e poi un altro ancora è cosi che noi operai siamo diventati più deboli, mentre invece i padroni si sono ingrassati diventando più forti sulle nostre spalle. Perché i nostri sacrifici, servano a dare dei frutti è fondamentale e prioritario che come operai, ritorniamo ad identificarci in un'unica classe.

Una classe unita e con una propria politica indipendente, smettiamola di delegare sempre ad altri in bianco e se poi le cose non vanno bene ci lamentiamo! Solo se sapremo organizzarci e unirci, di fronte alle difficoltà del presente e del futuro potremo difenderci cercando di uscire dal baratro che la crisi economica del sistema capitalistico ha spalancato nella nostra esistenza.

RSU SLAI COBAS NEW HOLLAND MODENA

SLAI COBAS MODENA