NOTIZIE SLAI COBAS

SLAI Cobas Monaldi - Solidareità ai disoccupati

I compagni e i lavoratori dello SLAI-Cobas del A.O. Monaldi, esprimono solidarietà con i disoccupati napoletani in lotta. In particolare la nostra solidarietà va ai fermati e denunciati dai servi dei padroni.
La repressione che si è scatenata contro i disoccupati che avevano occupato nei giorni scorsi gli uffici della Provincia, non servirà a nulla! I disoccupati organizzati napoletani non si fermeranno di fronte alla repressione, come non si sono mai fermati in questi ultimi 30 anni di lotte e di vittorie per il lavoro.
Il governo Berlusconi, il capo della polizia Manganelli, il suo prefetto e il suo Questore a Napoli, si illudono di impaurire con i pestaggi, le denuncie, i fermi e il carcere coloro che lottano per il sacrosanto diritto al lavoro.
I disoccupati napoletani non sono soli nella loro battaglia. Con loro c'è tutto il proletariato, la classe operaia e il resto delle masse popolari che lottano per tanti altri diritti violati, defraudati, calpestati dai padroni e dai loro abbietti e corrotti politicanti al governo e in tutto il Parlamento.
La lotta non si arresta e non arretrerà. La crisi generale che incalza non farà altro che aumentare sempre più le lotte delle masse che sapranno sempre più e meglio difendersi dalla repressione. L'arma della solidarietà di classe è lo scudo che rende inefficace qualsiasi arma che il governo userà contro chi lotta. I disoccupati vinceranno la loro battaglia.
Abbasso il governo dei mafiosi, dei guerrafondai, dei razzisti, dei fascisti e dei clericali. La repressione di questi manigoldi non passerà!
Viva la lotta dei disoccupati!