NOTIZIE SLAI COBAS

Alla Denso ancora un licenziamento di una lavoratrice della mensa

da PrimaDaNoi
 
Alla Denso ancora un licenziamento di una lavoratrice della mensa
da PrimaDaNoi
 
Alla Denso ancora un licenziamento di una lavoratrice della mensa

SAN SALVO. Le rappresentanze sindacali hanno appreso solo ieri la notizia di un licenziamento ai danni di una lavoratrice della mensa.
Questo arriva a distanza di pochi giorni dal licenziamento di un'altra lavoratrice e lo Slai Cobas
assicura: «il clima di terrore che abbiamo riscontrato parlando con alcuni addetti alla mensa è palpabile».
IL PRIMO LICENZIAMENTO

Fra i dipendenti Denso, invece, resta la calma «forse proprio per la silenziosa attesa del provvedimento di cassa integrazione del futuro 5 febbraio, o forse anche per il "silenzioso temporeggiare" delle Rsu.
"Di quale terribile malefatta sarà stata artefice anche questa seconda lavoratrice licenziata?» si chiede lo Slai.
I Cobas invitano le lavoratrici licenziate a recarsi presso la loro sede di Termoli per approfondire con i nostri legali tutti gli aspetti della vicenda. I motivi del licenziamento non si sa ma di una cosa si dicono sicuri: «le coincidenze non esistono»
«E' importante», continuano i rappresentanti, «sensibilizzare i lavoratori quando accadono questi fatti e non passare oltre lasciando che le cose facciano il loro corso e gettando sui lavoratori un clima di sconforto, terrore e profonda sfiducia».
Lo Slai Cobas ritiene che sia il caso di organizzare uno sciopero dei pasti alla mensa fra tutti i dipendenti della Denso e ha invitato le lavoratrici ed i lavoratori a non andare alla mensa giovedì 1 febbraio e venerdì 2 febbraio. «Portarsi un panino da casa questi due giorni può essere un gesto di solidarietà nei confronti delle lavoratrici licenziate ed un segnale forte per chi gestisce la mensa».

31/01/2007 10.10