NOTIZIE SLAI COBAS

SLAI Cobas Bindi: UNA PIATTAFORMA SINDACALE RESPINTA DAI LAVORATORI

SLAI Cobas Bindi

UNA PIATTAFORMA SINDACALE RESPINTA DAI LAVORATORI

La dottoressa D’Agostino, porta la RSU all’Assolombarda per trattare le questioni interne all’Azienda, lei si appoggia ai suoi sindacati, l’Assolombarda rappresenta i padroni e fanno bene il loro lavoro, sicuramente mai contro la volontà e gli obiettivi dei loro iscritti, i padroni delle aziende.

La nostra R.S.U. confederale invece corre “scodinzolando” alle trattative e non chiede niente ai lavoratori.

Cosa pensate che abbia la precedenza in questa sede gli interessi nostri o quelli della Bindi?

 

VEDIAMO NEL CONCRETO, QUALI SONO LE RICHIESTE DI CGIL CISL UIL:

I DELEGATI CONFEDERALI HANNO CHIESTO DI FORMARE DUE GRUPPI PER LA VERIFICA DEL NOSTRO LAVORO, VOGLIONO CHE SI OTTENGA PIU’ QUALITA’ E MAGGIOR PRODUTTIVITA’, SOLO SE SAREMO “UBBIDIENTI” POTREMMO SPERARE IN UN AVANZAMENTO DI LIVELLO O AVERE IL PREMIO DI PRODUZIONE.

HANNO CHIESTO LA BANCA ORE, DOVE DEPOSITARE LE ORE IN ECCESSO CHE L’AZIENDA CI OBBLIGHERA’ A FARE. 

I NOSTRI EROI VOGLIONO SOTTOSCRIVERE, NEL CONTRATTO AZIENDALE L’ISTITUZIONE DI UN FONDO SANITARIO CHE ADESSO SPACCIANO PER UN CONTRIBUTO VOLONTARIO MA CHE DIVENTERA’ OBBLIGATORIO NEL CCNL.

CHIEDONO ALL’AZIENDA DI INCENTIVARE ECONOMICAMENTE LA CESSINE DELLA NOSTRA LIQUIDAZIONE AD ALIFOND.

Secondo noi, questa piattaforma è stata scritta dalla dottoressa D’Agostino, non troviamo altra spiegazione…

 

 

COME PUO’ UN DELEGATO CHE LAVORA SULLE LINEE, CHIEDERE MAGGIOR CONTROLLO SULLA QUALITA’ E SULLA QUANTITA E IN PIU’, PROPORRE UNA MIGLIORE ORGANIZZAZIONE, COLLABORANDO CON LA DIREZIONE?

 

 DOBBIAMO RESPINGERE LA BANCA ORE, E' UNO STRUMENTO IN MANO ALLA BINDI PER FARCI LAVORARE A SUO PIACIMENTO, NON MOLTO TEMPO FA, LA DIREZIONE VOLEVA UN ACCORDO PER LA PRESTAZIONE DI LAVORO OBBLIGATORIO E LO SLAI COBAS, GRAZIE ALL’APPOGGIO DEI LAVORATORI, NE AVEVA BLOCCATO LE TRATTATIVE E SONO STATE ASSUNTE 50 PERSONE, PER QUALE RAGIONE UN OPERAIO DOVREBBE VOLER LAVORARE DI SABATO PER ACCUMULARE LE FERIE?

 

SUL FONDO SANITARIO PROPOSTO SERVE RICORDARE CHE L’ASSISTENZA SANITARIA LA PAGHIAMO GIA’ CON L’AUMENTO DELLE TASSE REGIONALI E CON L’AUMENTO DEI TICKET SUI FARMACI E SULLE RICETTE, CHE SENSO HA PAGARE ANCHE UN’ASSICURAZIONE?

 

CHIEDERE L’AUMENTO DELLA QUOTA AZIENDALE DA DESTINARE AD ALIFONDO E’ UNA POLPETTA AVVELENATA CHE DOBBIAMO SAPER RESPINGERE, NON SIAMO INTERESSATI AI FAVORI TRA AZIENDALI E SINDACATO, PERCHE’ DOVREMMO DESTINARE LA NOSTRA LIQUIDAZIONE AL FINANZIAMENTO DEI BUROCRATI SINDACALI E GIOCARCELA IN BORSA?

 

TUTTO QUESTO CONDITO CON IL CRITERIO DEL PREMIO LEGATO AGLI OBBIETTIVI E DELLA MERITOCRAZIA AFFOSSA QUALSIASI CONVINZIONE CHE LA PIATTAFORMA DI CGIL CISL UIL SERVA A DIFENDERE I LAVORATORI.

 

DOBBIAMO QUINDI:

RESPINGERE LA PIATTAFORMA DELLA DIREZIONE, NESSUN ACCORDO DEVE ESSERE SOTTOSCRITTO SENZA IL NOSTRO CONSENSO

CHIEDERE LE DIMISSIONI DEI DELEGATI AL SERVIZIO DELL'AZIENDA

ORGANIZZARE UNA NUOVA ASSEMBLEA PER COSIDERARE PROPOSTE ALTERNATIVE, COME QUELLE DELLO SLAI COBAS.

PROPORSI COME DELEGATI PER PORTARE AVANTI LE RICHIESTE DEI LAVORATORI.

 

RSU SLAI COBAS 30/01/07