NOTIZIE SLAI COBAS

LAVORO PRECARIO, ACCUSE ALLA PROVINCIA. Slai Cobas e Alternativa comunista: abusa dei contratti a termine

LAVORO PRECARIO, ACCUSE ALLA PROVINCIA.
Slai Cobas e Alternativa comunista: abusa dei contratti a termine

Slai Cobas (Sindacato dei lavoratori autorganizzati Intercategoriale) e il partito di Alternativa Comunista gridano allo scippo del Tfr. Lo fanno a livello nazionale preparando un esposto da presentare mercoledì alle procure e lo fanno a livello locale invitando i lavoratori - tra cui anche giuristi e forze politiche - ad aderire all'istituzione di un comitato unitario mantovano, simile ad altri già esistenti in Italia. I motivi scatenati del nuovo organo politico sono i temi legati al trattamenti di fine rapporto, ai fondi pensione e al lavoro precario. Alternativa comunista e Slai Cobas denunciano un «atteggiamento truffaldino» da parte del Governo che spinge i lavoratori ad aprire fondi pensione non reversibili e sensibili agli andamenti del mercato borsistico, abbandonando l'attuale sistema del Tfr, da loro ritenuto piu idoneo alla tutela del lavoratore. Nella sua battaglia contro un «capitalismo cresente» il sindacato mira anche a riconvertire i lavoratori precari assunti con contratti a termine in lavoratori a tempo indeterminato. Una battaglia, questa, che si aggiunge a quelle di molte altre categorie e che si inasprisce nella questione spinosa del contratti pubblici che partito e sindacato vedono spesso ingiusti : troppi i lavoratori sottopagati e sottotutelati assunti tramite cooperative sociali o agenzie di lavoro interinale, che intascano più di quanto prendano i lavoratori stessi.
Un fenomeno che i rappresentanti di Slai e Alternativa Comunista segnalano anche a livello locale. "L'amministrazione provinciale di Mantova fa abuso di contratti a termine - ha detto Giuseppe Castaldo, dei Cobas - e gioca sulla pelle dei lavoratori abbassando i costi del lavoro e minando quindi la competitività. Vogliamo frenare lo scippo del Tfr e tornare alla più giusta pensione retributiva".
I cobas si stanno organizzando una manifestazione nazionale unitaria a Roma tra marzo e aprile.
Contatti :
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.