NOTIZIE SLAI COBAS

FIAT, LO SLAI COBAS ATTACCA: "CONDIZIONI DI LAVORO DISUMANE"

Termoli. I finanziamenti alla Fiat devono servire per aumentare l’occupazione. E’ quanto sostiene in una nota lo Slai Cobas di Termoli. «I finananziamenti di cui la Fiat ha beneficiato – scrivono dal sindacato - anche a Termoli vadano investiti a favore dell’occupazione e dei diritti. Il Presidente della Regione Molise Iorio con l’avvallo dei sindacati confederali elargisce fondi comunitari per gli interinali ‘’cacciati dalla fiat’’ . Non ha preteso le assunzioni a tempo indeterminato di tutti questi giovani, perché? Questa e’ una parte del risultato: un taglio occupazionale di circa mille lavoratori, in quanto le assunzioni di nuovi non ha compensato la fuoriuscita dei pensionati e delle mobilità. Orari di lavoro massacranti , organizzazioni del lavoro e tempistiche di produzione forsennate e repressive, l’omertà e il silenzio sulla democrazia sindacale e sul grave attacco in atto sul diritto di assemblea dei lavoratori con la complicità di Fiom Fim e Uilm». Lo Slai Cobas cita poi «l’uso indiscriminato di centinaia e centinaia di precari , trasferisti, distaccati da altri stabilimenti come la Fma di Pratola Serra e Sevel Val di Sangro a fare da apripista al lavoro notturno di sabato e domenica compresa, fuori di casa e in posizione di debolezza».

www.primonumero.it