NOTIZIE SLAI COBAS

Benevento: emergenza rifiuti, sindacati preoccupati

Benevento: emergenza rifiuti, sindacati preoccupati

Durante la seduta del Consiglio Comunale di Benevento di ieri sera dedicata in parte al tema dei rifiuti, Marco Amendola della Confederazione Unitaria di Base e Gabriele Corona dello Slai Cobas hanno distribuito un volantino nell’aula di Palazzo Mosti riguardante le condizioni dell’Asia (l’Azienda di Igiene Ambientale del Comune).


I sindacalisti hanno posto l’accento sul mancato avvio della raccolta differenziata, annunciata dalla Provincia sin dal 1998, ma mai applicata nemmeno nel comune capoluogo. Un allarme che viene ribadito anche perché la nuova Giunta non hanno dato segnali concreti in questa direzione: “La nuova Amministrazione di centrosinistra ha assicurato più volte che questo tipo di raccolta sarebbe stata attivata nel giro di poco tempo e che l’Asia sarebbe stata riorganizzata, ma i cumuli di rifiuti sono ancora in strada, centinaia di cassonetti nuovi sono accumulati in deposito, la Tassa non è stata ridotta e le condizioni di lavoro degli operatori ecologici sono ancora più pesanti di prima”.

 

Amendola e Corona hanno dichiarato la loro preoccupazione per le condizioni in cui versa la situazione dei rifiuti in città: “Noi denunceremo in tutte le sedi idonee, il mancato rispetto delle norme sulla sicurezza dei lavoratori, la scomparsa degli scarrabili di proprietà del Comune, gli incarichi alle ditte esterne, la discarica abusiva a contrada Acquafredda, la gestione della Tassa estorta per finanziare un’Azienda ingorda, le strane procedure per i lavori alla nuova sede dell’Asia non idonea, gli automezzi inutilizzati, l’Officina intasata, i risultati annunciati delle gare di appalto, le “raccomandazioni” degli assessori e dei sindacalisti per gli incarichi ai dipendenti, i ricatti e il mercato delle tessere”.

 

 Questo articolo è stato stampato dal Portale ilQuaderno.it