NOTIZIE SLAI COBAS

Formigoni e le tante promesse per i lavoratori della Fiat di Arese

Articolo pubblicato da "La Repubblica" il 22 settembre del 2004 sulle promesse del presidente lombardo Formigoni in merito alla creazione della prima stazione e distributore di idrogeno gassoso in Italia. Questo per rilanciare l'area e gli stabilimenti della FIAT di Arese. Costruzione di automobili a "zero impatto ambientale". Prima quella elettrica dopo quella a idrogeno. Le tante promesse... smentite.



www.repubblica.it/2004/i/motori/settembre04/distributoreidrogeno23/distributoreidrogeno23.html

L'impianto, del valore di circa 400mila euro, è sostenuto dal comune di Milano attraverso Zincar, società del gruppo Aem


Il primo distributore d'idrogeno per l'Italia

 
Primo distributore di idrogeno gassoso in Italia. La rivoluzione (perché di rivoluzione si tratta) è' stata presentata - fra mille contestazioni e tafferugli - ieri a Milano nello spazio Tecnocity Bicocca, e sarà in grado di rifornire gli autobus e le auto che circoleranno nel capoluogo lombardo.
L'impianto, del valore di circa 400mila euro, è sostenuto dal comune di Milano attraverso Zincar, società del gruppo Aem, dalla Regione Lombardia e dal ministero dell'Ambiente, e si propone di fare di Milano un laboratorio di attività applicative e di sperimentazione a "zero impatto ambientale".

"La creazione di questa stazione di rifornimento - ha commentato il presidente della Ragione Lombardia Formigoni - che verrà utilizzata dalle prime vetture a idrogeno che circoleranno a Milano già dai prossimi mesi, sarà seguita in tempi brevi dalla realizzazione di un impianto analogo a Mantova, nell'ambito del programma “Zero Regio” da 18 milioni di euro, promosso e cofinanziato anche dalla Commissione Europea. Tutto questo - ha proseguito Formigoni - ci fa capire che una società dell'idrogeno è possibile e che in Lombardia la stiamo già costruendo".
Nei prossimi mesi, infine, è prevista l'inagurazione sempre a Tecnocity di un distributore di idrogeno liquido.

Oltre a Formigoni, alla cerimonia di presentazione erano presenti il sindaco di Milano, Gabriele Albertini, il presidente di Aem, Giuliano Zuccoli e quello della società Sol, Aldo Fumagalli Romario.

Ma durante la cerimonia si sono vissuti momenti di tensione tra gli operai dell' Alfa di Arese che hanno manifestato oggi alla Bicocca (con tanto di calci e pugni all' auto del sindaco di Milano Gabriele Albertini) e le forze dell' ordine. Gli operai, sostenendo che era stato promesso loro un incontro con il presidente della Regione Roberto Formigoni alla fine dell' inaugurazione del distributore ad idrogeno, hanno vivacemente protestato cercando di bloccare Formigoni ed Albertini all' uscita. Il sindaco di Milano, a bordo della sua auto, è riuscito ad allontanarsi evitando gli operai che a questo punto hanno preso a calci la vettura prima che questa partisse.
L' auto di Formigoni, bloccata invece dagli operai che si sono distesi per terra per bloccarne la corsa, si è invece fermata. Il presidente è così sceso e si è messo a parlare poi a lungo con i rappresentanti dello Slai-Cobas. Formigoni ha ribadito la volontà di incontrare, come previsto, i sindacati a metà ottobre, invitando quindi i Cobas per il 10 dello stesso mese.

Il presidente ha quindi negato che fosse stato concordato un incontro per oggi (che alla fine si è comunque svolto in questa circostanza ndr), ed ha promesso un' inchiesta per capire chi avesse fatto circolare questa promessa.

(22 settembre 2004)