NOTIZIE SLAI COBAS

LE MOGLI DEGLI OPERAI DELLA FIAT POMIGLIANO REPLICANO A QUELLE DEGLI OPERAI DI TERMINI IMERESE

Andare oltre i miracoli! In queste ore sta circolando tra i lavoratori della Fiat Pomigliano e dell’indotto e le loro famiglie una lettera pubblica inviata dalle mogli degli operai di Pomigliano alle loro “colleghe” di Termini Imerese con l’invito a scendere in campo per ricostruire quella solidarietà di classe che, sola, al di la delle suppliche, sarà in grado di dare risposte ai bisogni degli operai della Fiat e a tutti quanti continuano a soffrire per la mancanza di lavoro.
 
 
Nel condividere, come Slai cobas, i contenuti di questa lettera che di fatto si erge a contrasto della pericolosa confusione e debolezza di prospettive oggi imperante tra ai lavoratori e le organizzazioni sindacali chiediamo ai mezzi di informazione, alle organizzazioni sindacali, sociali e politiche disponibili, di darne risalto così come ci è stato richiesto da quante l’hanno sottoscritta. 
 
Slai cobas Fiat Alfa Romeo e terziarizzate - Pomigliano, 15/5/2012