NOTIZIE SLAI COBAS

DOMANI IL ‘COMIZIO’ E’ DONNA !

Comunicato stampa
  
Fiat Pomigliano: le mogli degli operai, e le operaie, in campo per rafforzare la lotta contro le politiche di Marchionne e di Monti che colpiscono duramente non solo i lavoratori ma l’economica di tutto il territorio, i diritti ed i servizi sociali. E se Marchionne e Monti sono le due facce della stessa medaglia padronale la “tenuta operaia” non solo rafforzerà la resistenza di tutti i lavoratori ma sarà determinante e contribuirà comunque alla configurazione di una necessaria prospettiva di cambiamento reale e di classe dei rapporti di forza in fabbrica e nella società.
 
DOMANI IL ‘COMIZIO’ E’ DONNA !
 
Acerra, sabato 2 giugno, piazza Castello, ore 18
 
performance teatrali di strada per le vie di Acerra un’ora prima dell’iniziativa del gruppo operaio ‘E ZEZI
  
Sono oggi le donne operaie di Pomigliano a difendere e riproporre con forza la ‘questione operaia’ che il padronato e l’intero quadro politico stanno cercando di collocare da anni ai bordi del nulla. Saranno le donne operaie di Pomigliano - costituitesi nei giorni in Comitato mogli operai Pomigliano, disoccupate e lavoratrici - a tenere l’assemblea pubblica di domani pomeriggio, ore 18, ad Acerra, che vedrà l’introduzione di Mara Malavenda dell’esecutivo nazionale di Slai cobas e gli interventi di Maria Molinari moglie operaio Fiat ed Anna Solimeno operaia Fiat, e delle altre donne del comitato e non solo. 
Donne della fabbrica, donne della politica:
 
donne anche le esponenti delle forze politiche che interverranno in appoggio all’iniziativa: Bianca del Vecchio, del Comitato Centrale CSP Partito Comunista, Rosaria Traversa lavoratrice Pubblico Impiego (ARPAC) del Partito Comunista dei Lavoratori, ed una esponente di Sinistra Critica.
  
Slai cobas Fiat Alfa Romeo e terziarizzate - Pomigliano d’Arco
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.