NOTIZIE SLAI COBAS

Lo Slai-Cobas contro la Fiat: un altro licenziamento illegittimo

TERMOLI. A distanza di alcuni giorni dal licenziamento del 40enne di Santa Croce di Magliano, lo Slai-Cobas scende in campo per denunciare l’illegittimità dell’azione condotta dalla direzione dello stabilimento Fiat di Termoli. “Il 12 luglio scorso la direzione dello stabilimento Fiat di Termoli ha licenziato un lavoratore che pur usufruendo di un permesso regolato da una norma (la 53 del 2000, ndr) nella stessa giornata avrebbe anche giocato a calcetto con amici. La Fiat ha fatto seguire il lavoratore da un agenzia investigativa privata, evidentemente 24 ore al giorno. Aveva già fatto la stessa cosa con un altro lavoratore della Sevel di Atessa che però il giudice del lavoro di Lanciano ha fatto reintegrare proprio pochi giorni fa, dando di fatto ragione al lavoratore...

ARTICOLO termolionline.it