NOTIZIE SLAI COBAS

PER UNO SCIOPERO NAZIONALE SULLA SICUREZZA INDETTO DA RSU E RLS!

LAVORATORI IN GUERRA!!!

Quanto avvenuto a Torino, con la morte di 7 operai alla Thissenkrupp, è solo l'apice di una quotidianità fatta di 3/4 lavoratori che muoiono sul lavoro. Oltre 1000 sono i lavoratori che ogni anno muoiono in una vera e propria guerra (non) dichiarata.

Non è più possibile restare in silenzio, non può essere ritenuto adeguato, pur con tutto il rispetto, un minuto di silenzio...
Per le aziende, e per un senso comune piuttosto diffuso, quelli che accadono sono "incidenti" che possono capitare, oppure sono dovuti a "negligenze" dei lavoratori che per comodità non rispettano le normative sulla sicurezza.
Per noi le ragioni sono altre: aumento dei ritmi e della produttività, accentuazione della precarità, defiscalizzazione degli straordinari, salari inadeguati rispetto al costo della vita che portano ad allungare in modo assurdo la giornata lavorativa, esternalizzazioni, appalti e subappalti, privatizzazioni, ecc... Non solo il lavoro è una merce, ma lo sono i lavoratori stessi.
I lavoratori sono merce da sacrificare sull'altare del profitto e della produttività.
"MAI PIU'!" hanno gridato in molti.
Diamo concretezza a questo con una giornata di mobilitazione nazionale/sciopero generale. Invitiamo i delegati RSU, RLS a sottoscrivere quest'appello, a farlo circolare, a mobilitarsi. Un delegato sindacale della Thissenkrupp ha urlato ai padroni:"avete le mani sporche di sangue!"
Ha pienamente ragione!!

Valentina Riemma -- Rsu/Rls Slai Cobas Poste (Firenze)
Edoardo Todaro - Rsu/Rls Slai Cobas Poste (Firenze)
Francesca Birini - Rsu Slai Cobas Poste (Firenze)
Stefano Cecchi -- Rsu Rdb/Cub Comune di Firenze
Alessandro Nannini -- Rsu Cobas Ataf (Firenze)
Luigi Carpentiero -- Medico ASL, Medicina Democratica (Firenze)
Coordinamento Slai Cobas Piombino