Esempio di aspetto di una sezione blog (sezione FAQ)

Il Giorno: EX Alfa Di Arese

Il Giorno, 12-1-2007

EX Alfa Di Arese
MARTEDI IL BLOCCO TOTALE DELLE PORTINERIE
Tute blu in piazza e in tribunale - ARESE - BLOCCO di tutte le portinerie martedì 16 gennaio a partire
dalle sei del mattino, altri blocchi a sorpresa, nei giorni successivi,
della portineria dell'Aig Lincoln per protestare contro le aziende che
si sono insediate nell' area degli americani senza rispettare gli
accordi, ovvero senza assumere i cassintegrati Fiat. Sono queste le
iniziative di lotta decise ieri mattina dalle ex tute blu dell'Alfa
Romeo di Arese durante un'assemblea alla quale hanno partecipato anche i
lavoratori rimasti in fabbrica.

«In tutti questi mesi siamo stati presi in giro dalla Regione, dalla
Fiat, dall'Aig Lincol e dall'immobiliare Estate Sei, è ora di mettere
fine a queste speculazioni e imbrogli sulla pelle dei lavoratori,
vogliamo avere risposte e certezze occupazionali - spiega Corrado Delle
Donne, rappresentante sindacale dei Cobas -. Le ini¬ziative dilotta
della prossima settimana saranno solo un antipasto, chiediamo posti di
lavoro nel rispetto degli accordi altrimenti sarà blocco totale della
fabbrica».

DOPO 4 ANNI di battaglie, nonostante la rabbia, ieri mattina, erano
molti i cassintegrati che si sono presentati all'assemblea: «Tanti
sperano di non vederci più, a partire dal presidente Formigoni che in
campagna elettorale si è fatto bello con il progetto del Polo dell'auto
ecologica, poi è sparito - spiega un'ex operaia della carrozzeria - ma
noi abbiamo una dignità e andremo avanti fino a quando non avremo un
posto di lavoro».

Intanto i legali del Cobas stanno preparando l'ennesima causa legale per
tutelare i diritti dei cassintegrati: questa volta sul banco degli
imputati finiranno, appunto, le aziende che si sono insediate nell'area
ex Fiat senza assumere le tute blu.

Ro.Ramp.