Esempio di aspetto di una sezione blog (sezione FAQ)

SLAI Cobas Sicilia: Assemblea dei lavoratori precari del Comune di Pazza Armerina.

Necessità di riavviare il percorso di lotta che ha caratterizzato tutto il 2006.

COMUNICATO STAMPA


Ieri pomeriggio si è tenuta una assemblea dei lavoratori precari del Comune di Pazza Armerina.
Nel corso della riunione, a cui anno partecipato Mimma Zinna (coordinatrice provinciale Slai Cobas di Enna), Orazio Calì e Salvo Scuderi, oltre ad essere state affrontate le questioni specifiche dell’Ente si è convenuto sulla necessità di riavviare il percorso di lotta che ha caratterizzato tutto il 2006 per poter giungere al più presto:

  • Alla piena e completa applicazione della l.r. 16/2006 compresi i lavoratori ancora in attesa di un ente e quelli della lettera “c”;

  • Ad un percorso che risolva definitivamente la situazione dei precari siciliani con un lavoro vero ed a tempo indeterminato;

  • All’apertura di un contenzioso con il Governo nazionale per rendere applicabile le normative previste nella finanziaria nazionale anche a NOI!

  • Al riconoscimento dei contributi pregressi per poter almeno sperare un giorno ad una pensione ed ad una vecchiaia dignitosa!

Alla fine della riunione si è tenuto un incontro con i disoccupati che protestavano incatenati all’interno dei locali del comune per ottenere l’applicazione delle normative che consentissero loro di ottenere un lavoro per poter vivere dignitosamente.
Ha fatto seguito un incontro con esponenti dell’Amministrazione locale, che manifestando comprensione e disponibilità per i lavoratori si sono impegnati a trovare una soluzione, anche temporanea, nel giro di pochi giorni.

Piazza Armerina (EN), 23 gennaio 2007

Slai Cobas Sicilia